venerdì 13 novembre 2009

Pane di segale e ajwain

Dunque, prima di inziare il post devo assolutamente salutare mia cugina Daniela che finalmente, dopo quasi due anni, ha imparato a lasciarmi i commenti!!!!!!!!! ;-)

Daniela, sei la mia fan più fedele e non credere che io non pensi a te ogni volta che scrivo perchè so che dall’altra parte del filo ….tra tanti, ci sei anche tu!

:-)

Stamattina mi lamentavo perchè pioveva….(e continua a piovere)……poi qualcuno :-) mi ha fatto notare che bisogna essere positivi perchè altrimenti ci facciamo del male…….. parole sacrosante, insomma……mi sono detta, ma sì, proviamo a guardare in maniera positiva questa terribile, uggiosissima giornata di pioggia, in fondo che sarà mai se devo portare fuori dei clienti che poi mi inzacchereranno la macchina bella pulita, che sarà mai se non trovando parcheggio mi tocca fare un bel pezzo di strada a piedi cercando di schivare le pozzanghere e cercando di tenere d’occhio le auto che passando rischiano di inondarmi, che sarà mai se prima di uscire di casa mi sono passata bene i capelli con la spazzola e adesso sono deplorevolmente accasciati senza più energia…..che sarà maiiiiiii…… ecco, sì, mi sento un pò più positva….. ;-)

Veniamo alla ricetta di oggi: altro pane direte….si, ho cercato di resistere….ma non riesco…. panifico, panifico, panifico e ogni tanto devo farvi vedere quel che tiro fuori dal forno……. avevo già parlato di questa ricetta de La Golosastra…. una rivelazione per me….. e quindi me ne sono spudoratamente appropriata perchè viene fuori un pane favoloso. In più, questa volta, ho usato quei famosi semini di Ajwain regalatemi da Cri.

:-) grazie!

Profumatissimi!

Ingredienti:

300 gr. pasta madre ( io non la rinfresco il giorno prima)

500 gr. manitoba

100 gr. farina di segale

400/450 gr di acqua tiepida

6 cucchiai di olio evo

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di zucchero di canna

una cucchiaiata o due di semini di ajwain

Vi scrivo esattamente come procedo volendo panificare il sabato:

1) venerdì sera tiro fuori il mio barattolino di pasta madre dal frigorifero e lo lascio risvegliare delicatamente per tutta la notte dentro il forno spento.

2) sabato mattina prendo il barattolino dove la pasta madre, risvegliata dal sonno, è ulteriormente cresciuta.

3) dentro la ciotola del mio Ken ( il vero uomo della mia vitaaaaaaaaaa) metto la pasta madre che mi occorre.

4) aggiungo una parte di acqua tiedida faccio andare il gancio e la sciolgo, poi la faccio riposare mentre mi preparo gli altri ingredienti.

5) aggiungo i sei cucchiai di olio e lo zucchero mescolo ancora un pochino

6) aggiungo la farina e i semini e comincio ad impastare con il gancio a vel. 1.

7) dopo circa cinque minuti aggiungo il sale e continuo ad impastare.

8) in tutto ci impiega circa 15 minuti avendo l’ìaccortezza ogni tanto di staccare la pasta da l gancio e metterla sotto sopra……il mio impasto deve rimanere un pò morbido.

9) metto l’impasto sulla spianatoia e la lavoro 5 minuti con le mani, sabttendola sul piano di lavoro allungandola e incorporando in questo modo l’aria.

10) faccio le pieghe che ci ha insegnato Adriano e la ripondo in una ciotola coperta con un telo e una copertina di lana.

11) la metto al riparo dentro il forno con la lucina accesa e la lascio 4/5 ore.

12) finita la prima lievitazione rimetto l’impasto, delicatamente, sulla spianatoia, faccio un nuovo giro di pieghe e gli do la forma

13) fodero una teglia con carta da forno e metto la forma del pane (oppure mettete in un cestino un telo di lino spolveratelo bene di farina e adagiatevi il pane ) copro di nuovo con il telo e la copertina e lo rimetto nel forno .

14) prima di dare la forma del pane staccate una nocina di impasto che immergerete in un bicchiere di acqua fredda, vi servirà per controllare il grado di lievitazione, quando viene a galla significa che ormai è quasi ora di infornare.

15) infornate a 200° per 30/35 minuti avendo l’accortezza gli ultimi 10/15 minuti di rigirar ela pagnotta affinchè cuocia bene anche sotto (ricordatevi la ciotola di acqua nel forno per creare la giusta umidità da inserire al momento dell’accensione)

16) per capire se il pane è cotto battete il fondo se suona vuoto è pronto.

Eccolo: fatelo raffreddare su una gratella ricoperto da un telo.

Alla prossima

Pippi

24 commenti:

  1. Si devo dire che ha messo proprio positività.. della serie... non vorrei essere al tuo posto! ahahahaa :-))))).. Questo pane t'è venuto benissimo.. mi sa che resterò l'unica foodblogger in tutto il web a non avere mai panificato in vita sua! ahahahahaahahaha.. Smack.. buon w.e.

    RispondiElimina
  2. La pasta madre la crei tu?
    Io avevo tentato ma...lasciamo stare

    Sembra tanto buono...
    Poi vabbè io adoro il pane!

    RispondiElimina
  3. Ma è favoloso!!! proprio un buonissimo pane ed ora lo possiamo dire con certezza avendo la garanzia della tua pm!!!
    Chissà che profumino!!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. che pane favoloso Pippi!!!!!Io ultimamente non ho gran successo, forse è colpa delle farine integrali, devo mettere più manitoba!
    bacioni
    PS:che invidia quei semini ;)

    RispondiElimina
  5. Scusa l'ignoranza...sai che non so che semini sono???!
    Bisogna che mi informi...
    Comunque i tuoi pani, comunque siano, hanno sempre un aspetto a dir poco magnifico!
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  6. Ciao Pippi,
    ma che fornaia provetta che sei diventata...
    Anche io ho una passione sfrenata per farina,lievito ecc..
    Tutto ciò che lievita mi piace...
    Mi mancano i semini, per il resto ho tutto...provo???
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Ciao questo pane fa venire l'acquolina ma che brava!!! Io mi associo a Claudia tanta voglia di panificare, ma questa pasta madre non capisco come si fa...ed e' un gran peccato sono mesi che non mangiamo pane decente qui e' tutto gommoso! in compenso nel nord degli Usa si trovano un sacco di farine e semini interessanti...help!!! baci

    RispondiElimina
  8. davvero splendido!!complimenti!

    RispondiElimina
  9. Splendido comesempre...anzi è poco...meraviglioso!!!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  10. Bravissima, come sempre !!!
    Buon week-end.

    RispondiElimina
  11. Claudia: eheheh no non sei l'unic ma se provi a panificare ...poi non riesci più a smettere!!! :-)

    A.A. no la pasta madre me l'hanno regalata e io la curo come un bambino hehehe viene un pane diverso d aquello che siamo abituati a mangiare...... ma squisito.... hhehe

    Manu e Silvia: ciao ragazze come vanno gli esperimenti con al pasta madre?

    Saretta: le farine integrali sono più pesanti ...forse dovresti usare più pasta madre..prova..... :-) un bacione!!!

    Simo: questi semini mi sono stati regalati perchè anch'io non li conoscevo hanno un profumo particolare...fresco...quasi di rosmarino...non so come spiegare...stanno benissimo con il pane:-)

    Aurelia: provaaa i seminilipuoi sostituire con semini di sesamo o anche niente ! :-) fammi sapere!!!!

    Kat: se tu fossi più vicina te la spedirei la pasta madre..... però io credo che tu possa trovare nel web il metodo per creartela....per esempio se vai sul blog " Il pasto nudo" io credo che lì rtoverai molte cose interessanti e anche come creare la tua pasta madre....a me l'hanno regalata.....
    se ci sono così tante farine ....bhè non ti resta che farti la pasta madre!!! dai prendi coraggio e buttati!!!!

    Federica: grazie!!!!!

    Lady cocca: grazieeeeeeee !!

    Virginia: buon we a te e grazie!!

    RispondiElimina
  12. é un pane bellissimo!
    fuori e dentro...
    Ieri non ho provveduto per la colazione di oggi, mi tocca inzuppare sterili biscotti confezionati...che sarà mai!
    Invece qualche fetta di questo pane delizioso, con della marmellata di mele cotogne sarebbe stato l'ideale..
    baci

    RispondiElimina
  13. che pane meraviglioso e profumato, ha una trama perfetta! mi segno la ricetta, sto giusto per rinfrescare il mio blobbino che è da un po' che non lo uso ;)
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  14. ottimo pane...ormai questi semini mi hanno proprio incuriosito: li voglio!!!

    RispondiElimina
  15. complimenti , veramente curata descrizione!ti ho lasciato un piccolo premio.un saluto

    RispondiElimina
  16. Una meraviglia questo pane e l'idea del profumo...mmmm

    RispondiElimina
  17. Pippi è favoloso!!!
    profumato e fragrante, perfetto!!
    buona settimana

    RispondiElimina
  18. Pippi, che aspetto fantastico questo pane, ormai chi ti ferma piu', a te e al tuo lievito madre!!

    RispondiElimina
  19. Ecco...ora voglio anche io quei semini!!! ;DD
    Bella pagnotta! ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  20. Pippi è troppo simpatico leggerti!!! :-D
    E questo pane lo faccio presto! Per quanto riguarda l'Ajowan (perdona ma io lo conosco così), io ce l'ho tritato, quindi penso di metterlo nell'impasto così, al posto dei semini...pensi che dovrebbero essere nel sapore?
    Ti mando tanti bacioni e grazie per tutti questi preziossimi consigli (bella la prova dell'impasto a galla per vedere quando è lievitato abbastanza ;-))

    Ago :-D

    RispondiElimina
  21. Mannaggia...che fine ha fatto il resto della frase? O_o
    Volevo dire "pensi che potrebbero esserci differenze nel sapore?"

    :-DDD

    RispondiElimina
  22. Spiegazione perfetta e pane altrettanto....brava!
    (mi manca il ken ;(...ma vedrò se riuscirò a preparare qualcosa di simile)....buono l'aijowan!!! :)))

    RispondiElimina
  23. e come faccio senza pasta madre??:(

    RispondiElimina