mercoledì 18 novembre 2009

Torta di pane di AttilioVannucci

Finalmente è iniziato il corso di cucina (non vedevo l’ora). In questa prima lezione, tra le altre cose, il nostro “ maestro”, lo chef Attilio Vannucci, ci ha proposto questa torta di pane.

Quest’anno filo conduttore del corso sarà proprio la cucina ‘povera’ della tradizione contadina della nostra zona. Questo dolce nasce proprio dall’esigenza di utilizzare il pane raffermo che arricchito di uova e latte dà vita ad un dolce veramente delizioso, dal gusto semplice e profumato e dalla consistenza morbida e leggermente umida…… si possono aggiungere liquore, pinoli e frutta secca in genere, canditi, cioccolata …insomma mettiamoci ciò che abbiamo in dispensa, il risultato sarà comunque sempre speciale!!!!

Ci saranno mille varianti perchè ogni famiglia ha la propria…. io che non c e l’avevo……ho scelto questa……. !!!

Ingredienti:

1 litro di latte

8/9 uova intere

250 gr. di zucchero semolato

130 gr. burro a pomata

il succo e la buccia grattugiata di un’arancia

pizzico di sale

250/300 gr. di pane raffermo pulito della crosta se risultasse troppo consistente

a piacere:

uvetta, pinoli, canditi, noci …..

liquore ( alchermes martini gran marnier)

Tenete presente che io ho fatto 1/2 dose per una teglia di 21 cm di diametro, come liquore ho mescolato un pochino di alchermes e cointreau e ho utilizzato 50 g. di pinoli, una manciatina di uvetta e una scorzetta di arancia candita tagliata a cubettini)

Procedimento:

1) in una ciotola mettiamo il latte con la scorza di arancia e il succo , il burro a pomata, mescoliamo e aggiugiamo il pane tagliato a pezzetti. Lasciamo riposare.

2) in un’altra ciotola mescoliamo le uova intere con lo zucchero e un pizzico di sale. (le uova non vanno montate).

3) imburriamo una teglia e la spolveriamo di zucchero (oppure si possono utilizzare dei pirottini di alluminio per creare delle monoporzioni).

4) versiamo il composto di uova nella ciotola del pane mescoliamo, aggiungiamo pinoli, uvetta e scorzetta di arancia candita, 1/2 bicchierino di liquore.

5) versiamo nella teglia e inforniamo a 170° per circa un’ora e dieci ( nel mio forno…… il chè è tutto undire… ) tenete presente che la torta deve rimanere leggermente morbida si rassoderà raffreddandosi .

Per accompagnare questo dolce, Attilio Vannucci, ci ha proposto una salsa di cachi semplicissima ed eventualmente come decorazione delle fettine finissime di arance spolverizzate di zucchero e passate in forno a 70/80° per un’oretta.

Salsa di caco:

Si sbuccia il caco che deve essere maturo (altrimenti lega) e si trita grossolanamente con un coltello. In una casseruola si mette una noce di burro, il caco e lo zucchero, le dosi sono a piacere perchè dipende da quanto è dolce il caco e da quali siano i vostri gusti personali, si cuoce pochi minuti.

Ecco come appariva ieri pomeriggio la mia betulla…….:-)

Alla prossima

Pippi

38 commenti:

  1. Grande pippi... fa una gola questa fettazza di torta.. mhhhhhhhh me ne passi un pezzettino?

    RispondiElimina
  2. Ciao Pippi faccio qualcosa di simile ma metto anche la cioccolata anche perche a volte uso pane integrale .
    Buon corso di cucina!
    Francesca

    RispondiElimina
  3. se la betulla perde colpi, tu non ne perdi uno!
    ma che bontà!
    me ne dai un pezzo per farci merenda?!?!?!?

    RispondiElimina
  4. Che bello!!!Ho sempre sognato di frequentare un corso!!!Questa torta non è niete male!!!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  5. Allora,come ti dicevo di la... :)
    ho provato a farla anche io,la settimana scorsa,ma con il cacao e una mela tagliata a cubettini.
    Mio marito,ha detto che si...che era buona...ma che quella che faceva la sua nonna era senza cacao,con l'uvetta ed i pinoli ed era eccezionale!
    Sarà stata mica questa?
    Ti rubo la ricetta,posso vero?
    Grazie Laura
    un bacio

    RispondiElimina
  6. rende perfettamente morbida, scioglievole e profumata e la tua betulla è incantevole.
    ho provato già una torta di pane fatta con il pan grattato ma non ne sono rimasta granchè entusiasta questa sorta di tuo pain perdue mi ispira molto di più

    RispondiElimina
  7. con l'uvetta e i pinoli mi sembra perfetta!!!
    non vedo l'ora di leggere le altre ricette del corso :)

    RispondiElimina
  8. Ciao! ma che buona questa torta! noi mica la conoscevamo!! dev'essere proprio buonissima, così soffice e ricca di frutta secca!
    ce ne passi quella fettina??!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Bel corso e torta favolosa: non ho mai fatto torte di pane, ma questa mi invoglia davvero tanto, brava!

    RispondiElimina
  10. Si potrebbe avere senza canditi? Non mi piacciono i canditi...


    :)

    RispondiElimina
  11. Un dolce che ti riporta indietro nel tempo , buono!

    RispondiElimina
  12. Come dice Enza, è una delle migliori ricette di torta di pane mai vista!!!!Beh, è della PIppi!!!
    bacione

    RispondiElimina
  13. wow una torta di pane che è uno spettacolo davvero e riesco persino ad immaginarne il profumo!!!divino,baci imma

    RispondiElimina
  14. L'unica cosa che mi spaventa un pò è il grande numero di uova utilizzate...comunque deve essere uno spettacolo di bontà, morbida, umida, da sciogliersi in bocca!
    Baci

    RispondiElimina
  15. non ho mai mangiato una torta di pane ma questa mi fa gola deve essere propio buonissima complimenti per il tuo corso di cucina mi piacerebbe farlo pure a me ma qua non ne trovo ciaooo

    RispondiElimina
  16. ecco sento già profumo di nonna...che emraviglia bacionee

    RispondiElimina
  17. E' sorprendente come il pane raffermo possa dar vita ad un dolce così soffice ed è interessante la salsa di cachi :)

    RispondiElimina
  18. Ciao Pippi! appena ho letto di questa torta mi tornato in mente di aver mangiato qualcosa di simile tempo fa, anche nel bolognese e' uno di quei dolci d'altri tempi. Concordo con gli altri si potrebbe percepire il profumo!

    Una curiosita' come si fa a partecipare a questi corsi?
    un bacione e a presto

    RispondiElimina
  19. Pippi, ci fa veramente gola questa tua torta di pane ed al tempo stesso ci ha colpito parecchio, complimenti per la tua bravura! Chissà cos'altro sfornerai, siamo molto curiosi!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  20. da tempo ho in cantiere una torta di pane! mi segno la tua versione che arriva diretta da un corso di cucina caspita!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  21. Che belle esperienze Pippi...beata te...qui da me non organizzano mai nulla e a me piacerebbe molto fare un corso...complimenti per la torta sembra appetitosa!!!
    ciaoooo

    RispondiElimina
  22. questa torta è davvero magnifica, nei colori e nel gusto di una volta! Complimenti, anche per il bel corso che frequenti :-)

    RispondiElimina
  23. Io ho fatto qualche volta la torta di pane, ma al cioccolato. E non ricordo fosse così bella e invitante come la tua!
    Incantevole la tua betulla!
    un bacione

    RispondiElimina
  24. Cuoca pasticciona: te ne passo anche due!!!!:-)

    Francesca: bella l'idea del pane integrale...la prossima volta pensavo anche di utilizzare lo zucchero di canna..... :-)

    LubY: hehehe la betulla sta facendo lo spogliarello! :-)

    Aurelia: ma certo che puoi!!!! fammi sapere se è piaciuta a tuo marito....il mio se l'è sbaffata quasi tutta da solo.......:-)



    Marifra: è divertente e si imparano tante piccole grandi cose ! :-)

    Enza non ti resta che provare questa.... :-) fammi sapere!!

    Alem: oggi pomeriggio seconda lezione e ci farà anche cucinare insieme a lui!!!!! poi vi racconto.....

    Manu e Silvia: grazie!!! ;-)

    Barbara: ti assicuro che è molto buona e fa anche la sua sporca figura !! :-))))

    Baol: per te la prossima volta senza canditi ok ! ;-)))

    Mary: eh si vero .... :-)

    Saretta: grazieeeeee !!! un bacioneee!!

    Imma: grazie !!! :-))

    RispondiElimina
  25. Simo: le uova ci sono indubbiamente ma se vuoi puoi diminuirle e aumentare i liquidi....prova ! :-)

    Silvanausa: ciao come stai? che bello risentirti!!! :-)

    Lo: hai ragione sai?? hehehe è un buon profumo quello di nonna :-)

    Lenny: in effetti la salsa di cachi gli da un tocco niente male!:-)

    Kat: sono corsi che vengono organizzati da varie associazioni ma non so li dove ti trovi....come funzionino le cose... :-)

    Luca e Sabrina : ciao ragazzi!! credo sarà un corso molto interessante !

    Dida: so che ci sono una infinità di versioni ..... bisogna provarne diverse comunque ehhehe

    Lady Cocca: vedrai che ne fanno anche d a te, so che l'associazione cuochi di ogni regione e provincia ne organizza e l'università della terza età.... corso a cui io partecipo che è aperto a tutti però ;-)... perchè ..insomma....ancora alla terza età...in realtà non ci sono arrivata!.... ehehehe

    Roxina: grazie!!!!

    Mirtilla: ehheeh

    Laura: grazie anche da parte della mia betulla ! ;-)

    RispondiElimina
  26. che spettacolo Pippi ho tanto di quel pane... è meraviglioso! baciii Ely

    RispondiElimina
  27. splendida foto e ricetta di quelle che preferisco!

    RispondiElimina
  28. Ely allora buttatiiiiiii ehhehe

    Marsettina: non è perchè l'ho fatta io, perchè il merito è di chi me l'ha insegnata...ma ...è veramente squisita.! ;-)

    RispondiElimina
  29. Pippi, è bellissima!!
    Umida al punto giusto e poi quel sughetto che la guarnisce.......Una libidineee!!!

    RispondiElimina
  30. Ah che bello il corso di cucina.. a potermelo permettere!! uff.. vabbè.. vedrò ciò che cucinerai tu.. ottima qusta torta di pane :-))))

    RispondiElimina
  31. ippi nemeno a casa mia c'è mai stata una ricetta di tota di pane...ora hoquesta tua..
    ps. sono innamorata della tua betulla!!!

    RispondiElimina
  32. Ciao Pippi, visto che sei bravissima con queste torte volevo dirti che a breve è il mio compleanno... preparamente una!!!! Ciao da Maria

    RispondiElimina
  33. Io gradisco sempre le ricette che ti pemettono di utilizzare il pane, in casa mia ne avanza sempre un bel pò... con la paura che non basti ne compro sempre troppo, e a volte mi dimentico di congelare quello in più:( Questa è una bellissima ricetta, che proverò!!!

    RispondiElimina
  34. Che ne dici di fare un saltino dalle mie parti domani? Ti farebbe piacere partecipare al mio folle contest? Io ti ci vedrei benissimo ;)

    RispondiElimina
  35. Ciao Pippi, sai che lo stesso giorno che hai fatto la tua stupenda torta di pane, ho fatto
    anch'io la torta di pane della mia zona, la Brianza.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  36. Deve essere buonissima questa torta anche se ... mi spaventano quelle 8/9 uova negli ingredienti!! Bisogna chiudere gli occhi e non pensarci...

    RispondiElimina
  37. Ciao Pippi guardo spesso il tuo blog che trovo molto interessante e sei anche bravissima con le fotografie..io in questo non so neanche da che parte cominciare. ma torniamo alla torta che mi attira molto.. dove dici che hai dimezzato le dosi vuole dire che quando parli di 8/9 uova sono dosi già dimezzate o devo dimezzare tutto per la teglia da 21? grazie e un bacio
    Albe

    RispondiElimina