giovedì 26 novembre 2009

“Pastine pel the” di Pellegrino Artusi

Ogni tanto mi piace perdermi tra le mille pagine del ricettario di Sir Pellegrino Artusi, mi piace soprattutto il linguaggio antico che usa per ‘raccontare’ le sue ricette, molte delle quali sono veramente semplici come questa che vi presento oggi. La cosa che mi ha colpito è il fatto che queste ‘pastine’ siano state preparate per il ‘maestro’ da una certa Mistress Wilson, un’amabile signora inglese, come la definisce lui, che ebbe la cortesia di dargli la ricetta…….  anche lui, come vedete, amava citare le sue fonti, non è una cosa carina?

:-)

Ingredienti: 220 gr. di farina 00

80 gr. di fecola di patate

80 gr. di zucchero a velo

80 gr. di burro

1 chiara d’uovo

latte tiepido q.b.

un baccello di vaniglia (io uso lo zucchero profumato di vaniglia)

Procedimento:

1) in una ciotola setacciate le due farine, aggiungete lo zucchero a velo ( io semplicemente lo ottengo con lo zucchero profumato dalla vaniglia che frullo finissimo)

2) fate una buchetta e inserite il burro tagliato a pezzetti e l’albume.

3) come dice l’Artusi, prima con la punta di un coltello e poi con le mani, aiutandovi con il latte cominciate ad impastare  lavorandolo poi sulla spianatoia molto bene fino ad ottenere un composto molto tenero e morbido.

4) Stendetelo con il mattarello in una sfoglia non troppo sottile e ricavate i biscotti della forma che vi piace di più, l’Artusi dice di tagliarli tondi e poi con la forchetta bucherellateli.

5) metteteli inuna teglia ricoperta di carta da forno e infornateli a 170 ° per circa 15 minuti.

E questa è la mia beltulla oggi……… povera….. è quasi del tutto spoglia……… fra poco si addormenterà per risvegliarsi in primavera……..

 

 

Alla prossima

Pippi

29 commenti:

  1. Sono splendidi questi biscottini, oppsss, pastine :)
    ' vero l'Artusi citava sempre tutti, dalla Marietta, la sua governante al Mattei di Prato (quello del famoso biscottificio) che gli forni la famosa ricetta della mantovana!
    è un grand'uomo, sempre detto ;-)

    RispondiElimina
  2. Pippi, come ti sono riusciti perfetti!!! Sei sempre bravissima.
    Vedo che anche li è tutto grigio. Da noi piovvigina e si sta bene in casa. Viene voglia di the e biscottini dell'Artusi.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  3. è proprio la stagione giusta per il the con le pastine, sono davvero belle

    RispondiElimina
  4. Ciao Pippi delle pastine semplici ma estremamente buone ;D ideali in questo periodo per tirare su il morale...

    RispondiElimina
  5. Sono usciti benissimo...adesso sono troppo curiosa di leggere anch'io il libro dell'Artusi, devono esserci belle ed interessanti ricette!!!
    UN abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ciao Pippi, questi biscottini sembrano proprio buoni e profumati, perfetti da inzuppare in una tazza di te!!!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  7. adoro artusi!!!!
    come dici tu ha un linguaggio semplice che coinvolge!

    complimenti per la tua "copia d'autore" ^_^

    RispondiElimina
  8. Ciao! eh si..qui si fà merenda davvero!! devono essere proprio buonissime!! e friabili al punto giusto!
    baci baci

    RispondiElimina
  9. Li provo, li provo subito! In questo momento sto impastando!

    Sembran buoni si, poi l'Artusi la sapeva lunga, pensa che abbiamo mille ricette a disposizione, che potremmo fare i ogni momento, ma finiamo per farcele sfuggire!
    Ho quel libro da più di un anno e ho fatto pochissime cose!
    Ottimo lo stracotto di manzo.

    RispondiElimina
  10. Ok sono in forno, sono facilissimi!

    RispondiElimina
  11. bellissimi e poi il nome pastina mi piace proprio!

    RispondiElimina
  12. Buoni! Sono così semplici che non immaginavo tanta bontà!
    Io in genere abbondo di burro...
    il burro rende tutto buonissimo...

    Comunque ho corretto l'impasto con poco latte, era troppo asciutto, forse era piccolo l'uovo.
    E ho dimenticato di bucarli... ma non è successo niente...

    RispondiElimina
  13. Belle e buone, con il the o senza, oppure con il latte, insomma buone anche da sole. Ciao un bacio.

    RispondiElimina
  14. Che belli che sono, Pippi...inzupposi come piacciono a me!

    RispondiElimina
  15. quando si va sull'artusi si va sul sicuro, complimenti per i risultati

    RispondiElimina
  16. che eleganza queste "pastine"..sono sicura che al palato siano di una finezza incredibile...mi sa che dovrò procurarmi questo libro!!
    Brava!!

    RispondiElimina
  17. ecco tanta semplicità che premia il piacere di gustarsi un dolcetto delizioso e antico, proprio come mi và in questi giorni. Grazie per la chicca:))

    RispondiElimina
  18. grande...vedi che eleganza a citare le fonti---belle le pastine...ehi mi abbracci la betulla prima che si addormenti? bacio

    RispondiElimina
  19. Mi sembra una ricetta pratica, con una accettabile quantità di burro e zucchero. Verrò a copiarla presto!!
    Complimenti, bel risultato!
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  20. consiglio di cospargere di zucchero e per chi la ama, di scorza d'arancia, prima di infornare

    RispondiElimina
  21. E' nel tuo giardino quella betulla????.. che spettacolo!!!! buonissimi e molto carini i biscottini.. Bacioni e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  22. L'Artusi rilassa a dir poco..sai che faccio?Vadoa comprarlo dopo il lavoro!
    I biscottini niente da dire, sono venuti una meraviglia.Fai foto sempre più belle Pippina mia cara!
    Bacione e buon we!

    RispondiElimina
  23. hihihi le avevo fatte anche io, buonissime ! ciao !

    RispondiElimina
  24. Oggi sarai all'incontro milanese a cui non ho potuto partecipare.

    Un bacione

    RispondiElimina
  25. Semplicissimi e molto molto invitanti, li proverò presto!

    RispondiElimina
  26. Che buoni ! Al lungo piacerebbero molto !!
    Un bacio grande cara :-)

    RispondiElimina
  27. Ragazzi grazie a tutti scusate ma per il poco tempo non posso rispondere a tutti comunque la betulla ... sì è nel mio giardino...e la vedo proprio dalla finestra della cucina :-)
    Baol: ;-( per motivi che poi ti spiegherò non siamo più andate a milano.......
    un bacio e un abbraccione a tutti
    Pippi

    RispondiElimina
  28. Ciao Pippi,
    ho preparato questi biscottini, e ti ho postata sul mio blog. Sono veramente buoni!! Grazie per l'idea!
    un abbraccio e
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  29. Ti sono venuti molto meglio che a noi :)

    RispondiElimina