lunedì 28 novembre 2016

Confettura di corbezzoli


confettura di corbezzoli

Lo abbiamo piantato una decina d'anni fa al limitare del giardino, quello che si affaccia sulla strada. Era poco più di un alberello quando lo portammo a casa, dopo aver dibattuto a lungo se preferirgli un acero dalle foglie rosso fuoco. 
Comprato al volo, una domenica mattina dal vivaio della città, con l'intenzione di chiudere un piccolo varco rimasto scoperto, tra le siepi  ancora scarne della recinzione, negli anni, quel piccolo arbusto, deve aver trovato, terreno e posizione, particolarmente favorevoli, perché oggi è diventato un albero vero e proprio, con un'ampia chioma che sovrasta tutto e reprime ogni tentativo, da parte degli altri cespugli, di farsi strada verso il cielo. 
Fronde esuberanti le sue, cariche tutto l'anno di foglie carnose di un verde intenso e dentellate ai margini, rami sempre nuovi che si intrecciano tra loro e che, diversamente dagli altri arbusti, accolgono contemporaneamente delicati fiori a campanula, che fruttificheranno l'anno prossimo, e grappoli di squisite bacche rosse che maturano proprio in questo periodo, vere leccornie per noi umani e per tutti gli esseri provvisti di ali del quartiere, api comprese che, durante la mattina e fin verso il primo pomeriggio, vi si riforniscono di un delizioso nettare.
La raccolta dei corbezzoli, avviene quindi, non senza qualche difficoltà, per cercare di non stizzire le api che lavorano alacremente di fiore in fiore e, nello stesso tempo, aver cara la pelle.

Il consiglio che mi sento di darvi è di cuocere le bacche subito dopo la raccolta perchè si deteriorano velocemente, oppure, tenerle in frigorifero per un giorno al massimo, ben stese su una teglia, se in un unico strato ancora meglio, per poi procedere al loro lavaggio e alla successiva cottura.
La confettura di corbezzolo è meno gelatinosa rispetto alle confetture a cui siamo abituati, piuttosto densa, proprio come una crema spalmabile e il suo gusto delicato mi ricorda quello della confettura di cotogne. 

confettura di corbezzoli

Ingredienti:
1 kg di corbezzoli
250 g di zucchero
1/2 limone
Procedimento
Mettete i corbezzoli in un colapasta e lavateli con delicatezza sotto acqua corrente fredda.
Trasferiteli in una casseruola con 1/2 bicchiere d'acqua e fate cuocere per una decina di minuti.
Con un passaverdura ricavate, dai corbezzoli, una purea che passerete ulteriormente attraverso un setaccio a maglia molto fitta per eliminare il più possibile la presenza di semini.
Rimettete la purea ottenuta ( la mia era esattamente 500 g ) in una casseruola, aggiungete il succo di mezzo limone e lo zucchero, portate ad ebollizione e cuocete per circa 30 minuti o fino a quando non si sarà sufficientemente addensata.
Con questa dose ne viene poco pù di un vasetto da 250 ml.


confettura di corbezzoli




confettura di corbezzoli

Alla prossima ricetta
Pippi



6 commenti:

  1. Ogni volta qui è una poesia. Mi hai fatto ricordare di un piccolo e fragile ciliegio che piantammo nel giardino di casa del mio ex fidanzato, in Romagna. Era innamorata di quell'albero ed ero curiosa di sapere come ne sarebbe venuto fuori, quante piccole ciliegie avrei potuto raccogliere in un grande cesto di paglia con un tovagliolino a pois. Forse ci avrei fatto tante marmellate, proprio come te coi corbezzoli, che non ho mai provato. Mi piacerebbe tanto tuffare la mano in quel pentolino e raccoglierne qualcuno :)
    Buona settimana Pippi :*

    RispondiElimina
  2. Ho visto i corbezzoli sul blog di Ileana qualche settimana fa e me ne sono innamorata all'istante! Non sapevo cosa fossero quelle palline bellissime e lei me lo ha spiegato... adesso che li ritrovo anche da te, piccoli come fragoline di bosco, non so cosa darei per averli in mano e a portata di obiettivo, ancora prima che di pentolino! :-)
    Tutto splendido, anzi, direi magico... perchè chi cura tutto, come te, la magia la conosce. Bene.

    RispondiElimina
  3. mio figlio li adora...quasi quasi me ne preparo un po'...grazie!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai assaggiato questo frutto, assomigliano ai Litchis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao,la somiglianza è solo esteriore...i corbezzoli non si sbucciano e sono meno succosi,hanno una consistenza particolare, da provare ;-)

      Elimina