martedì 26 aprile 2011

A proposito di … Meringhe

A proposito di meringhe….delle mie meringhe..che mi assomigliano.

Sono troppo cotte.

E quando la cottura va oltre non è mica un bel lavoro.

E’ un casino.

Sono, passabili, ambrate, lisce, ma basta un niente che si sbriciolano.

Però sono buone. Poche alla volta.

Non sono come le ciliegie dove una tira l’altra…no…. queste dopo un pò…ti ‘stomacano’. Ad un certo punto ti devi fermare. E non ne vuoi più.

Ecco.

Ho detto tutto.

Con la lingua fuori

Comunque se proprio ci tenete vi dò la mia ricetta.

Non so se vi conviene seguirla alla lettera.

 

Ingredienti:

il peso degli albumi

il doppio peso di zucchero semolato oppure quello a velo come ho fatto io

qualche goccia di succo di limone

un pò di pazienza per montare con una planetaria ….prima lentamente senza mai aggiungere il sale….. poi quando gli albumi si sono quasi raddoppiati aggiungete lentamente lo zucchero.

Avrete una crema densa, lucida, perfetta…..a prima apparenza sembra non avere difetti….è dopo che viene il bello…..

Con un cucchiaio riempite un sac à poche usa e getta

fate tante palline …tante da riempire una teglia rivestita di carta da forno

Mettetele in forno a 50° (ma il mio è ancora troppo caldo) se avete un forno ‘normale’ dovrebbero andare bene 85/90 gradi….. per un paio d’ore… e poi spegnetelo aprite leggermente lo sportello e lasciatele raffreddare dentro….

Il risultato è questo….dovevano essere più bianche ma dentro sono cotte bene…..anche troppo.. purtroppo…..

Però non sono neppure da buttar via……vero?????

Anche se si sbriciolano…se qualcuno ha la pazienza di raccoglierle…le briciole….sono buone pure quelle…..

Vi auguro e mi auguro una bella Primavera.

Nonostante tutte le mie briciole sparpagliate per il tavolo…sono pur felice di essere una che ha ancora la capacità di sbriciolarsi.

Non è mica da tutti.

Vi adoro.

Alla prossima

la vostra Pippi

(sbriciolata)

Sorriso

25 commenti:

  1. BUONEEEEEEE...
    Io ho litigato tutto sabato con la meringa per fare una pavlova...e al quinto tentativo ho capito che è meglio montare albumi e metà zucchero insieme...onde evitare l'effetto souffle...
    Complimentoni per il tuo blog...è un piacere seguirlo!

    RispondiElimina
  2. Adoro le meringhe, soprattuto abbinate ai frutti rossi! te ne prendo due:)...nel mio caso una tira l'altra...sono un caso grave? intanto ho già preparato la ricetta per il tuo contest con le erbe, stavolta non voglio arrivare all'ultimo come il mio solito. Buona serata!

    RispondiElimina
  3. Elisa ... le meringhe sono un mistero per me..... :-)

    RispondiElimina
  4. Ancutza :-) a me stomacano dopo un pò :-)

    RispondiElimina
  5. Meringhe sbriciolone e buonissime... mi sembrano il massimo, proprio come te ;-)

    RispondiElimina
  6. non ho mai avuto il coraggio di fare le meringhe...però mi piacciono, eccome. Quanto a sbricioalrsi, hai ragione, non è mica da tutti...quindi un bel 10 e lode come sempre:per la ricetta, per il post, per la foto dolcissima delle margherite.... e per la capacità diu sbriciolarti in mille briciole di zicchero...ognuna di esse arriva fino a noi!

    RispondiElimina
  7. E non perdere mai quella meravigliosa capacità di sbriciolarti :) Le meringhe sono una dolce coccola che non manca mai a casa mia :)

    RispondiElimina
  8. mi stai troppo simpatica!!! mi sono iscritta al tuo blog e presto di mando una ricetta per il tuo contest sulle erbe aromatiche!, a presto cara, comunque a me quelle meringhe sembrano bellissime ! baci ELY

    RispondiElimina
  9. cara la mia Pippi, hai dimenticato la mia lezione sulle ricette venute male.
    in realtà questa è solo un'altra ricetta e si fa proprio così.
    Inoltre data la certa bontà. si correda la meringa di un tovagliolino bello e piccolo, sul quale lasciare che si sbricioli quanto vuole e poi si possono recuperare tutte le briciole golose.
    L'ultimo consiglio da inserire nella ricetta.
    Saranno meravigliose, le meringhe come lo sono le foto, come sono tutte le cose che fai.
    E poi ora che sei innamorata di Leopoldo le cose ti verranno ancora più buone.
    Bacioni
    A

    RispondiElimina
  10. Una differenza tra te e le meringhe...loro mi stomacano dopo un po', invece tu, non mi vieni mai a noia!!!
    Conoscevo, una carissima suora di clausura, che tutte le volte che andavo in convento a trovarla, mi regalava sempre un vassoio piccino picciò, di queste delizie...
    prese in piccole dosi, erano favolose :)
    Sarà mica, che io e te, siamo due tipe, a cui le cose troppo sdolcinate, non ci piacciono??? ha ha ah
    bacione bimba bella <3
    Aurelia

    RispondiElimina
  11. MMM sempre megli odelle mie Soufflè che ho dovuto buttare... data la mia "intelligenza" di averli montati con pochissimo zucchero... oh si.. la teglia era inondata nel senso stretto della parola... tutto liquido staccato dalla meringa che non era liscia per niente... che chifo... quindi tra quelle che ho buttate e le tue che sono un pochino piu cotti del dovuto scelgo le tu.. saranno deliziosi :)

    RispondiElimina
  12. ...m'hai fatto ridere :)
    Io le trovo bellissime, così ambrate, colorate dal primo sole caldo di questo inverno lunghissimo.
    Che importa se si sbriciolano! Mia nonna direbbe che "tanto, sempre in bocca devono finire"... :D :D

    RispondiElimina
  13. Sembrano i nocciolini di Chivasso,non so se te li ricordi al Salone del Gusto ;-))
    Cmq sia con merighe cotte "troppo" sai che ci dovresti fare?
    Tutto quello che contiene caramello,caffè,cioccolato,dulche de Leche,zucchero di canna.Ne esalteranno il gusto ;-))
    Bacio grande ;-))

    RispondiElimina
  14. Che brava, almeno ti vengono...le mie si spatascian tutte!
    Baci...e poi tu mica sei stucchevole...sei genuina e dolcissima!

    RispondiElimina
  15. Pippi!Ma sono così belle! ame piacionoq uelle sbriciolose, alrimenti che meringhe sarebbero?E sai che puoi farci cn le briciole?Tuffarle nella panna montata ed aggiungerci pezzetti di fragole!!!!
    bacione

    RispondiElimina
  16. Sono così carine e poi trovo che quella leggera abbronzatura le faccia ancora più belle...

    RispondiElimina
  17. Posso dirti che secondo me invece sono deliziose?! Io quest meringhe me le immagino con la panna, belle sbriciolate con tanta tantissima panna e qualche fragola ... stasera me le sogno!

    RispondiElimina
  18. Beh,non posso assaggiarle ...ma le foto sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  19. Ma Pippi cara, dai su che sono stupende!!! Tu non hai mai viso i miei pasticci!! Qualche volta li devo fotografare e postare, vedrai allora come ti si risolleverà il morale! ;-)
    Ma lo sai che il tuo Leopoldo è proprio una meraviglia....certo ti cambierà la vita, in meglio!
    Baci baci baci

    RispondiElimina
  20. che goduria le meringhe!!
    belle le foto con le margherite così delicate, brava!
    buon we

    RispondiElimina
  21. ciao, leggendo le tue indicazioni sono identiche alle mie, l'unica cosa ... prova col forno ventilato e tenuto aperto con un mestolo.
    vedrai che andrà meglio ...
    a presto

    RispondiElimina
  22. Le meringhe sono state per lungo tempo il mio tallone d'Achille, poi ho trovato la ricetta perfetta secondo me!!...la trovi nel mio blog...te la consiglio!!

    Ciao :)

    RispondiElimina
  23. la perfezione di un difetto è inimitabile come le tue meringhe! un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  24. ciao, non avevo mai fatto una meringa (nel senso che tutte le prove eran state disastrose) sino a quando al corso di cucina tipica mi hanno insegnato che... se gli albumi sono di uova fresche lo zucchero va messo tutto e subito, altrimenti metà subito e metà quando l'albume diventa bianco.
    Ingredienti solo albume ed il doppio del peso in zucchero. E... se posso permettermi ancora una cosina, dalla foto che hai fatto ( e le tue foto sono sempre una favola ) la meringa, secondo me, andava montata ancora un po'...
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  25. ops... dimenticavo... a forno già caldo... temperatura del forno 100° statico, chiuso e per 2 ore...
    ho fatto un poema... scusa!
    ciao
    Ale

    RispondiElimina