mercoledì 26 gennaio 2011

Paté di fegatini di pollo 2 (in pentola a pressione WMF)

 

Capita anche a voi?

Mi guardo, mi scruto, un occhio, l’altro, la bocca, le rughe (che si affacciano sul mio viso), i capelli indefinibili,  le mani, le dita, le mie unghie sempre troppo piccole, la pelle con  i suoi nei, le gambe, le poche ma percettibili cicatrici ognuna con una storia……ed è tutto così stranamente familiare, così rassicurante. A volte mi piaccio a volte però mi rifarei daccapo.

Ma sono io, la Pippi di sempre.

Ogni tanto fa bene guardarsi da distanza ravvicinata, come sotto una lente d’ingrandimento, serve per non perdere la dimensione della propria esistenza e della propria presenza. Spesso devo lottare per non sentirmi invisibile.

Ma sì sono io, la Pippi di sempre.

Con tante insicurezze e la voglia di diventare ‘adulta’. Con qualche ruga in più ma la voglia ‘buttarsi’ per rincorrere un sogno.

;-)

E’ come un re-loaded questo post perchè in realtà ho già proposto questo paté molto tempo fa, adesso ho provato a realizzarlo con la pentola a pressione Perfect Plus di WMF e devo dire che il risultato è straordinario!

Ingredienti:

600 gr di fegatini di pollo

2 coste di sedano

2 carote

2 scalogni

timo e maggiorana freschi

alici sott’olio 3/4

capperi 5/6 cucchiai

1/2 bicchiere di vino bianco

1 bicchierino di cognac

olio extra vergine di oliva

sale e pepe

Procedimento:

Per prima cosa pulite i fegatini togliendo tutte le impurità e sciacquateli bene sottol’acqua fredda.

Preparate un mirepoix di sedano carota e scalogno e tritate anche le erbette fresche.

Nella pentola a pressione  mettete un filo d’olio, giusto per far soffriggere le verdurine, poi aggiungete anche le erbette.

A questo punto  quando lo scalogno è diventato trasparente, aggiungete i fegatini e fateli rosolare molto bene, sfumate con un pochino di vino bianco, fate evaporare bene l’alcool e poi aggiungete i capperi e le acciughe. Mescolate bene in modo che le acciughe si disfino. Chiudete il coperchio della pentola a pressione e a fuoco vivace portate in pressione. Abbassate la fiamma al minimo e da questo mometo contate 7 minuti.

Spegnete il fuoco, fate sfiatare lentamente la pentola e poi aprite. Rimettete sul fuoco e aquesto punto aggiungete il cognac che farete velocemente evaporare. Togliete dal fuoco e  regolate di sale e pepe. Con un mixer ad immersione frullate i fegatini in modo da ottenere una crema densa. Aggiungete l’olio extravergine solo adesso incorporandolo delicatamente  per rendere il tutto  più fluido e cremoso.

Non ha nessuna pretesa di essere il vero paté toscano, chiariamo, è come la storia del ragù… è solo il paté della Pippi, facile, veloce, poco costoso ma dalla resa eccezionale.

 

 

 

I sogni sono preziosi.

Ti fanno sentire viva e allontanano le paure

…e a volte…..non sempre ….ma a volte ……si realizzano.

Nel frattempo…… che aspetto il mio sogno….

vi dò appuntamento

alla prossima!

la vostra

Pippi  ( così com’è )

;-)

19 commenti:

  1. Scusi poetessa, ma perchè ti guardi con la lente d'ingrandimento? Lo sai che io cecata come sono, e proprio per questo, mi vedo bellissima???
    I nei? praticamente un cielo stellato...
    Le cicatrici? praticamente una binario di ferrovia....
    Le rughe? un cortile dove razzolano le galline e lasciano le loro impronte....
    Le mani?.... di chi le ha sempre in pasta e non stanno mai ferme
    Le gambe?... chiudiamo subito il capitolo.
    I capelli? ... niente da dire...
    Eppure mi rifarei esattamente così come sono anch'io.
    Ma non mi sento mai invisibile e nemmeno tu devi, perchè non solo non lo sei, ma non ti rendi conto nemmeno di quanto splendi....
    E poi.... non diventiamo adulti... perchè?
    no no...
    Ma quanto mi stai facendo venire il desiderio di questa pentola a pressione, mannaggia....

    un bacio
    Anna

    p.s. ma scherzi rinunciare ai sogni? quelli prima o poi arrivano, non temere

    RispondiElimina
  2. Se dovessi contare, tutti i difetti che mi vedo...farei mattina : )
    ma mi piaccio anche così, con un po' di kg in più, la lotta mensile con i capelli bianchi...per non parlare di tutte le parti del mio corpo, che piano piano, stanno cedendo alla forza di gravità!!!

    Ma ci pensi alla fortuna che abbiamo, Laura?
    Guarda come siamo "esplosive" con i nostri sorrisi e le nostre risate...abbiamo una forza dentro, che vuole scappar fuori a tutti i costi : )
    Siamo meravigliose, con i nostri piccoli difettucci...
    E questo patè...così diverso dal mio...da voler essere provato a tutti i costi...non lo farò nella tua pentola,ma sicuramente sarà strepitoso : )
    Bacione <3

    RispondiElimina
  3. ogni parte del nostro corpo,anche ogni minima ruga,parla di noi,e solo di noi,un ricordo intimo ed unico che non si puo'avere in comune con nessuno!!!
    complimenti per i crostoni,toscani doc!!!

    RispondiElimina
  4. Mai rinunciare ai sogni, crederci sempre ed andare avanti...come diceva la dolce Cenerella..."Il sogno realtà diverrà!"
    Baci cara

    RispondiElimina
  5. ciao pippi, sapessi come mi sono riconosciiuta nelle tue parole! anche io a volte mi amo, a volte guardarmi ravvicinata...mi demoralizza un po'..soprattutto quando in certe foto mi vedo...orrenda...ma so che non è così, o forse lo è se tutto viene fermato e non si guarda il tutto ma solo un fermo immagine, che qualche fotogramma dopo potrebbe capovolgere la situazione...tu che sei una brava fotografa lo sai bene...la luce, il momento...l'umore...tutto ci influenza ed è questo il bello...è vita, è cambiamento...ma ci sono cose che è bene che non canbiamo di noi...disponibilità, positività, voglia di vivere, di sognare...
    che chiacchierona eh!!! e devo anche aggiungere che i crostini alla toscana sono uno dei miei piatti forti, ma da te...c'è sempre da imparare e credo che d'ora in poi li farò vellutati alla pippi!!! un abbraccio forte e non perdere mai il tuo fantastico sorriso!

    RispondiElimina
  6. Mi perdo nelle tue parole, come mi immergo nelle tue fotografie così piene di colori, profumi che dimentico tutto il resto....difetti piccoli e grandi compresi. Per me sei come una magnifica e saporita terapia. La sequenza del crostino mangiucchiato credo sia stata la mia golosa telepatia ^_^

    Sei una forza brillante e travolgente come una stella. Felice serata.

    RispondiElimina
  7. ciao, scopro con piacere il tuo blog, interessantissimo. se vuoi fare un salto nel mio...

    RispondiElimina
  8. odio ed amore per me stessa,forever
    troppo bella la sequenza foto del crostino!

    RispondiElimina
  9. i kili in più cerco di perderli, i capelli bianchi me li tengo, le unghie orribili le smalto così non le vedo, e la mia pelliccetta, me la tengo, se qualcuno ha pensato bene di ricoprirmi di peli ci sarà una ragione!! ovviamente questa mensilmente è eliminata da zone come le gambe (giusto per evitare che qualcuno di voi chiami la forestale!!)
    per il resto siamo indecentemente noi, e diversamente non esisteremmo.
    ora scappo pero mi annoto il tuo blog! meraviglioso!
    baci
    Vero

    RispondiElimina
  10. Pippi bella, con tutte le rughe, le cicatrici e tutto ciò che noti tu, perché io di te noto solo lo splendido sorriso!!! A me capita da sempre di non riconoscermi nell'immagine riflessa, mi spiego... ho una percezione diversa di me stessa, e ogni volta che mi guardo penso, ma davvero sono così? che strano!!! Il tempo che passa lascia i suoi segni, ma non è forse questo il bello? vuol dire che viviamo, che assimiliamo ogni giorno qualcosa di nuovo, emozioni, sensazioni che ci arricchiscano!!!
    Un bacio immenso mia splendida super PIPPI!!!! :*
    A dimenticavo, la foto sequenza del crostino è favolosa!!!! ;P

    RispondiElimina
  11. Il patè è sicuramente molto delizioso, d'altronde è della pippi!!! Uso quella pentola da sempre sono alla 7ma guarnizione, è straordinaria. Non conoscevo il tuo blog, anche se di la ti leggo spesso, mi inserisco...anche di qua. Ciao.

    RispondiElimina
  12. @ANNA THE NIECE: BELLE DAVVERO LE COSE CHE HAI DETTO...
    Cara PIPPI, come sempre i tuoi pensieri sono sentitamente piacevoli....mi incuriosisce il fatto che tu dica "Spesso devo lottare per non sentirmi invisibile"....Pippi, non sei invisibile...non so cosa intendessi con questa frase, ma di certo non sei invisibile....qui vedo molta gente che ti segue ...e già questo è segno di stima....e una persona che riceve stima e affetto da tutti noi:non è invisibile!

    RispondiElimina
  13. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
    http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
    http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

    RispondiElimina
  14. Ma che buono e ma che bello. Cucini divinamente, fotografi da gran professionista e io ne resto estasiata :)

    Spero che il tuo sogno si realizzi Pippi e che quest'aria di cambiamento che ti gira attorno da un po', possa renderti felice :)

    RispondiElimina
  15. Invisibile tuu??? Pippi ma che dici!! Io non ti conosco di persona e sono donna ed etero, tanto per evitare fraintendimenti ;-), ma ti assicuro che ogni volta che ti guardo sorridere in foto penso sempre a quanto tu sia bella e solare! E poi vogliamo parlare della tua splendida voce? Non piacersi ogni tanto è cosa normale. Io stamani, mi trovavo così orrida che ho cercato di truccarmi senza neanche accendere la luce del bagno, ihihih!
    Un abbraccio fortissimo
    Rosalba
    p.s. e poi tu sai cucinare, sai spiegare bene i passaggi delle ricette, sai fotografare egregiamente e sai....ok, mò basta però eh?!! :-)

    RispondiElimina
  16. Anna :-)heheh lo sai quanto, a volte, mi senta insicura di me stessa....sono un pò pallosetta lo so...ma se 'ascolto' le cose che pensi di me quasi quasi.....ci credo.. ehhehehe
    la pentola a pressione siiiiiii!
    e ti prometto che ai sogni non rinuncerò mai neanche quando sarò completamente canuta e non mi reggerò neppure più in piedi!!!!!!
    eheh


    Aurelia lo so hai ragione e sto imparando, con fatica, a volermi sempre bene è questa la cosa più importante, coccolarsi ed essere un pò più indulgenti con se stessi. :-)

    Mirtilla :-) si ...anche questi capelli che mi ritrovo che non vogliono saperne di avere un verso..parlano di me.... e non è poco lo so :-) grazie cara per l'incoraggiamento! :-*

    Simo ci credo e non ci voglio rinunciare assolutamente! ;-)

    Simoff!! non sei chiacchierona anzi ti ringrazio per queste cose che condividi con me!!! il tutto è meglio decisamente che i particolari ehhehe io poi che sono miope preferisco in assoluto guardarmi da lontano senza occhiali ovviamente!!!! un bacioneee

    Letiziando sei tu una terapia per il mio cuore e non sto scherzando!!! la sequenza è venuta spontanea.... non riuscivo a resistere a quel bocconcinooooooooooooooooo !!!

    Aurore grazie certo che verrò!! a presto

    Luby credo che sia un pò il problema di tutti ti piaci a volte altre ti cambieresti.... :-) ci dobbiamo giocare con questa cosa! :-)

    Vero!!! hehehehe bellissimo il tuo commento mi hai fatto sorridere e ti ringrazio forse hai ragione bisogna anche sapersi 'prendere' con ironia! e io mi annoto il tuooo!! un bacio

    Giulia cara tu sei bellissima e io posso tranquillamente dirlo perchè ti ho conosciuta!!! ma i piccoli difetti o i segni che il tempo inesorabilmente lascia su di noi sono la nostra storia e la nostra essenza... e chi li sa leggere può scoprire davvero il mondo che è in noi...... tu hai dei bellissimi 'segni'!!!!!!!! ;-)

    Max io ho sono una sfrenata sostenitrice della pentola a pressione perchè non si può essere superchefstellati tutti i santi giorni...io durante la settimana ho pochissimo tempo per cucinare e un aiuto così mi facilita la vita!!!! piacere di averti come collega di pentola a pressione senza vergogna!!!!
    :-*

    Roberta grazie!!! la sensazione di invisibilità è più una cosa intima non so come spiegarmi.... ho l'affetto di tante persone nella vita e qui, attraverso questa finestra che è il mio blog...ma ci sono delle volte in cui la mia insicurezza ha la meglio ed è come se diventassi fumo..... dalla mia ho il carattere che è positivo fino al midollo....e riesco sempre a spazzare via quel fumo e a ritornare presente e consapevole della mia persona.:-)
    grazie ancora per la tua amicizia!
    :-*

    merendasinoira: no prob cara verrò senz'altro! grazie!

    Rosalba!! ehheeh tu sei un fuoco di donnaaaaaaa!!!Sei deliziosa!!!!! il sorriso che viene dal cuore rende tutti bellissimi grazie per averlo notato!!! e grazie anche perchè ti piace la mia voce!!! hehehe
    spero che Anna presto ti invii il file...magari glielo ricordo !!

    RispondiElimina
  17. Volevo ringraziare tutti voi, voi che avete lasciato un commento condividendo anche le vostre emozioni e sensazioni, voi che avete letto senza lasciare traccia ma che so partecipate con affetto alle 'vicende' della mia vita da donna/blogger/cuoca e tutto il resto della mia vita fatta di cose così lontane le une dalle altre che a volte rischio di perdermi! :-)
    Grazie per la vostra presenza, la vostra amicizia, la vostra stima.
    vi bacerei tutti. Vi stringerei tutti a me!

    la vostra Pippi

    RispondiElimina
  18. La pentola a pressione è per me un'alleata in cucina, questo patè mi sembra eccellente....salvato!!!

    RispondiElimina
  19. Piace a me, sicuramente da provare! Come tutte le tue ricette!

    RispondiElimina