domenica 13 febbraio 2011

Marmellata di arance (da Corigliano Calabro)

Anche se oggi qui piove, il sole l’ho dentro di me.

Nuove cose, sempre più incredibili, stanno accadendo nella mia vita. Dove mi porteranno?

E’ come stare dentro una grossa scatola piena di cose, oltre me, e qualcuno da fuori che la sballotta di qui e di là. Se la apri, esco fuori io completamente stordita …. ma felice.

Queste emozioni forti si  intrecciano sempre, però, ad una buone dose di paura e insicurezza che mai mi abbandonano e che neanche la stima e l’affetto dei miei amici riescono ad allontanare completamente. Stamattina, per esempio, ho provato la stranissima sensazione di essere osservata in modo un pò insolito, per me.  Ho subito pensato di avere qualcosa di storto….un baffo nel trucco, una calza sfilata, il vestito scucito, un terribile brufoletto da tarda età…. mi sono passata in rassegna …. ma in realtà non c’era proprio niente che non andava… niente che fosse fuori posto …… ho alzato gli occhi allora per capire e quegli occhi mi sorridevano senza abbandonarmi un solo istante (che imbarazzo)….. c’era della ‘curiosità’ in quello sguardo, a cui non sono proprio abituata  ….. :-)

Bhè stamattina, evidentemente, non ero ‘invisibile’ ;-)

Ma torniamo al sole. Il sole me lo ha regalato Alfonso di Vincenzo, un amico di ‘fotografia’ che ha una bellissima azienda agricola a Corigliano Calabro

Logo internet leggero di vincenzo

agricoltura biologica

e che avendo saputo della mia passione per le marmellate è stato così gentile da regalarmi 22 chili di meravigliose e succosissime arance biologiche  tarocco!

La ricetta è semplice ma necessita di un pò di pazienza nella sua realizzazione.

Ingredienti :

10 kg di arance biologiche

6 kg di zucchero semolato

il succo di 4 limoni

2 bicchieri di  whisky

Procedimento:

Lavate e asciugate bene le vostre arance e con un coltellino ben affilato o un pelapatate  togliete la buccia senza prendere la parte bianca.

Con i rebbi di una forchetta bucherellate la superficie delle arance

che metterete poi in un recipiente immerse in acqua fredda che cambierete  ogni 24 ore per tre giorni.

Le buccine le taglierete a striscioline sottili  o a  quadratini e le riporrete in frigorifero  chiuse in un contenitore ermetico.

trascorsi i tre giorni di ammollo togliete alle arance la parte bianca che verrà via con fracilità

tagliatele a  pezzetti e  metteteli in una casseruola di acciaio.

Portate a bollore e cuocete per una mezz’oretta in modo che evapori anche un pò del liquido della frutta, poi aggiungete le scorzette e riportate a bollore.

A questo punto aggiungete lo zucchero  molto delicatamente, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Da quando ricomincia il bollore contate circa un’ora di cottura a fuoco moderato avendo cura di togliere la schiuma che si forma in superficie. Quando arriverà alla giusta consistenza (fate la prova del piattino)  aggiungete il succo dei limoni e il whisky. Togliete dal fuoco e invasate nei barattoli bollenti che avrete lavato con cura e sterilizzato in forno a circa 100° per una  ventina di minuti, chiudete con il coperchio e capovolgete il barattolo a testa in giù fino a sentire il ‘toc’ del sottovuoto.

Regalatela, regalatela, regalatela! Non è perchè l’ho fatta io…ma è veramente buona!

Alla prossima ,

con tante novità,

la vostra

Pippi (assolata)

;-)

22 commenti:

  1. Adoro le marmellate di arance e questa tua versione non solo è interessante, ma anche spettacolare!

    RispondiElimina
  2. cara la mia Pippi, c'è il sole dentro le tue parole, il tuo cuore, la tua anima, intorno a te, nella tua marmellata....
    Cosa succede? o meglio, no non lo voglio sapere, voglio solo che sia così per sempre...
    Perchè è un peccato che le anime belle a volte si ingrigiscano..
    Io aspetto ancora invano la mia cassetta di arance...
    Mi sa che domani me la vado a comprare.
    Tutto sommato, anche le mie arance di Palagiano sono splendide e piene di sole.
    E ora ce l'ho anch'io dentro il mio sole.
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questa marmellata....poi con le arance della piana di Sibari, risultato assicurato!
    Un bacio Pippi.

    RispondiElimina
  4. ciao pippi....se uno ha il sole dentro di se (come te..) gli altri non possono non vederlo!!!!!
    oggi ho preso unnpo' di rance dal mio alberello di arance amare di trevignano.....lo sai che io uso la stesso identico procedimento?unica differenza...non usavo il whisky....ed ora proverò la variante pippi!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Pippi! Che splendida marmellata, piena del sole che tu porti dentro di te!
    Complimenti!!!^_^
    Un bacione

    Raffa

    RispondiElimina
  6. bella la mia Pippi piena di sole!!! Lo sai che non faccio fatica per niente a immaginarti raggiante... :)
    La marmellata di arance è una delle cose che vorrei fare, ho trovato un banco al mercato si un signore calabrese che vende solo cose che coltiva lui, ha delle arance meravigliose, dolci dolci e brutte!!! io adoro le arance brutte, mentre non mi piacciono per niente quelle tutte lucide e perfette!!! La mia mamma adora la marmellata di arance ed è tanto che penso di farle un bel regalo!!!
    Buona settimana carissima!!! ❤ giulia

    RispondiElimina
  7. Adoro la marmellata di arance e adoro questo tuo post.
    Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  8. Ma buongiorno, mia dolcissima amica <3
    Giovedì, è arrivata a casa, una nuova cassetta traboccante di arance profumatissime...
    che dici ci provo????

    Non sei invisibile...sei un sole che brilla!!!! ^_^

    Un bacione..one. one..one!!!

    RispondiElimina
  9. Laura mi fa sempre piacere legegre che stai bene.. e che va tutto a gonfie vele.. con le tue novità... Ottima marmellata cara... bacioni e buon San Valentino!!!

    RispondiElimina
  10. Sarei curiosa di sapere da dove si propaga questa fonte di sole, ma rispetto e sorrido insieme a te per questa calda e gratificante sensazione....che duri a lungo e ti pervada pienamente.
    Come il colore benefico di questa cremosa marmellata che basta per scacciare le nubi dal cielo ^_^

    RispondiElimina
  11. ventidue chiliiiiiiiii....
    Anche io vorrei essere pervasa da tanto sole in questo momento della mia vita...purtroppo sono un pò grigina..ma vabbè...arriverà tanta luce anche per me...almeno spero!
    Ti abbraccio dolce amica mia

    RispondiElimina
  12. Bellissimo blog. Non sono brava con la cucina ma questo post è curato benissimo. E poi... Adoro la marmellata. Se ti va possiamo seguirci a vicenda, io ho un blog di moda :).
    Alla Moda e con Stile

    RispondiElimina
  13. Mi piace la marmellata; lo faro.
    Finalmente ho scritto il blog su i Cappelletti! E stato meraviglioso!!! E qui: http://herdingcatsfour.blogspot.com/2011/02/tradition-revived-cappelletti-in-brodo.html

    RispondiElimina
  14. Che bello leggerti felice! Vai su quest'onda.
    ps: Questa marmellata e' la mia favorita.

    RispondiElimina
  15. Che felicità! e grazie del sole che mi hai regalato in questa giornata uggiosa!!! :)
    E complimenti per la marmellata, io questa alle arance la adoro... :)
    Un bacio e apresto cara
    V

    RispondiElimina
  16. Laura che bello sentirti felice!!!!! :-))) e tu sorridi a chi ti sorride :-))) 22 kg di arance? ammappelo! belle foto, grazie mille dei passaggi e splendida marmellata ma la più bella sei tu! un bacio! ELy

    RispondiElimina
  17. Ciao, complimenti per questa ricetta che mi intriga (e anche per il blog ovviamente). Domanda: il whisky si mette alla fine apposta per sentire il gusto un po' alcolico nella marmellata? Questo poichè mettendolo alla fine ed invasando subito, l'alcol non fa a tempo ad evaporare.... mumble...Grazie per il chiarimento. Sara

    RispondiElimina
  18. ...questa marmellata mi fa tornare indietro nel tempo, quando ero bambina...brava, mi piace molto il tuo blog...vieni a trovare anche me quando hai tempo.
    a presto

    RispondiElimina
  19. Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
    http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
    se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

    RispondiElimina
  20. Ciao Pippi! ;-)
    era un sacco che nn passavo, latito un pò... cmq questo post è bellissimo oltre la ricetta, le tue parole su come ti senti...
    un bacio! ;-)

    RispondiElimina
  21. Ciao Pippi, che bello il tuo blog!
    Poi questa marmellata è proprio quello che cercavo!
    Mi sono unita ai tuoi sostenitori e spesso verrò a farti una visitina.
    bacio perle

    RispondiElimina