domenica 10 ottobre 2010

Quiche Lorraine

Cucinare è lo stesso che amare.

C’è chi dimostra il suo affetto regalandoti un libro o un’ orchidea. Chi, guardando un film che odia, solo per farti compagnia. Chi  accettando  la tua anima impetuosa con infinita tenerezza. Poi c’è chi ama  semplicemente preparando biscotti, salatini e marmellate per te. 

Cucinava per amore mio padre, cucina per amore mia madre, cucino per amore io  :-) 

Le cose più semplici e meno elaborate sono quelle che  trasmettono meglio questa purezza di sentimenti. Come questa romantica ‘Quiche Lorraine’, morbida nel suo ripieno con sorpresa ma croccante e fragrante nel suo guscio di pasta brisé. Due opposti che si attraggono, bello, vero ?

La preparazione è semplicissima e il risultato davvero invitante. Piacerà, ve lo assicuro!

Ingredienti per la pasta brisé:

250 gr di farina 00

125 gr. di burro

pizzico di sale

acqua fredda q.b.

Procedimento:

1) Nel robot da cucina o in una planetaria  mettere la farina con il sale, il burro freddo a pezzetti. Azionare per qualche istante fino ad ottenere un composto sbriciolato. Aggiungere l’acqua fredda, un cucchiaio alla volta, continuando ad impastare. Mettere la palla d’impasto  in frigorifero avvolta nella pellicola per una mezz’oretta a riposare.

2) Stendere la pasta  in una sfoglia molto sottile e foderare uno stampo di 24 cm con fondo removibile. (Non ho imburrato perchè il mio è uno stampo antiaderente). Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e rimettetelo in freezer per 15 minuti circa in modo che mantenga il più possibile la forma.

Ingredienti per la farcia:

200 gr. di pancetta a cubetti

5 uova di media grandezza

200 ml di panna fresca

50 gr di gruviera grattugiato

noce moscata grattugiata q.b.

sale e pepe nero q.b.

Procedimento:

3) In una padella antiaderente soffriggere la pancetta a cubetti finchè non diventa croccante poi farla sciugare in un foglio di carta assorbente.

4) In una ciotola mescolare le uova con la panna aggiungere il sale, il pepe, la noce moscata  e il gruviera grattugiato e sbattere energicamente con una frusta a mano.

5) Tirare fuori dal freezer lo stampo e ricoprirlo di carta da forno  e fagioli secchi per la cottura in bianco: in forno caldo a 180° per 10/12 minuti. Togliere la carta da forno e infornalo per altri 5/7 minuti. Deve solo dorarsi leggermente.

6) Per evitare che il ripieno inumidisca troppo la base di pasta brisé spennellare l’interno  con un uovo leggermente sbattuto.

7) Distribuire sulla base della torta  la pancetta.

8)   Versare la  crema di panna, uova e formaggio sopra la pancetta.

9) Infornare ancora per 25 minuti circa finchè la farcia non è diventata ben soda, dorata e gonfia.

 

……per fortuna c’è anche chi ama….. assaporando con gusto ciò che noi ‘cuoche per amore’ prepariamo!

Alla prossima

la vostra

Pippi ‘amorosa’

;-)

25 commenti:

  1. E' da una vita che dico di volerla fare ma poi c'è sempre qualcosa o qualcuno che mi ostacola!
    Dev'essere buonissima!
    Un abbraccio e complimenti per la cura che metti ogni volta nei tuoi post... foto bellissime!

    RispondiElimina
  2. Bellissime foto. Un grande classico, ma non l'ho mai fatto. Devo rimediare ;) Cat

    RispondiElimina
  3. e' proprio vero che cucinare è un atto di amore. E la differenza si vede, quando si cucina per dovere o senza desiderio.
    Questa quiche con dosi diverse e con gli stessiingredienti, la preparo spesso perchè è buona sia calda che fredda ed è la cosa più richiesta per i picnic dei miei figli.
    Conoscendoti, so già che la tua sarà strepitosa. A presto Laura.

    RispondiElimina
  4. Laura... Posso 'rubarti' questo post???
    E' quello che ho fatto con mia moglie 8 anni fa... L'ho fatta innamorare di me attraverso la mia cucina siciliana! Hai scritto delle parole bellissime e di cui sono fiero sostenitore!
    Grazie e arrivederci a presto!

    RispondiElimina
  5. Laura... Posso 'rubarti' questo post???
    E' quello che ho fatto con mia moglie 8 anni fa... L'ho fatta innamorare di me attraverso la mia cucina siciliana! Hai scritto delle parole bellissime e di cui sono fiero sostenitore!
    Grazie e arrivederci a presto!

    RispondiElimina
  6. Anche io cucino per amore! Purtroppo non sempre viene capito... :(
    La quiche Loraine è fra le mie preferite, anche se la mia versione è gluten free.

    RispondiElimina
  7. Ma che carino questo post :-) bisognera' che per amore (non per gola, eh! ;-) ) la provi anche io!

    RispondiElimina
  8. Davvero bella ed invitante, grazie per la ricetta e grazie per le belle foto.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  9. assolutamente concorde, cucinare poi per gli altri è proprio una dimostrazione di amore verso il nostro ospitee quante accortezze usiamo per lui così sarà il metro di misura del nostro affetto.ottima ricetta, classica e intramontabile!

    RispondiElimina
  10. solo a guardare le immagini mi viene voglia...se me la trovassi davanti ora penso che la mangerei tuttaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  11. Queste tue foto rivelano il tuo piacere per la cucina, deliziose e appetitosa la ricetta , grazie

    RispondiElimina
  12. semplicemente perfetta!!e con questa guida fotografica passo passo e'impossibile sbagliare :)

    RispondiElimina
  13. Purtroppo non riesco a vedere tutte le foto...non so perchè.
    Ma immagino la meraviglia di questa quiche..
    Pippi io penso che tutto nella vita si debba fare col cuore..per essere felici con noi stessi e con gli altri!!
    ..o perlomeno io ci provo!
    Baci grandi

    RispondiElimina
  14. Sono convinta che anche il più semplice brodo, ma fatto con amore, abia un sapore tutto diverso!
    Evviva le cuoche per amore!
    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Marifra: non ci pensare su molto procurati l'occorrente e buttati ! grazie e a prestissimo! :-)

    Afrodita: è davvero una torta saporita e piace veramente a tutti! :-)

    Annina tu ne sai qualcosa eh di cucina per amore? :-) pranzare con la tua famiglia, tua madre e tuo padre, è stato come fare un pieno di amore, adesso vado avanti quasi per inerzia.....quando finirò la scorta...tornerò da voi! :-)

    Alberto che meraviglia davvero???? C'è chi ha una canzone e chi un piatto che ti ha fatto innamorare!! :-)

    Fantasie: l'importante è dedicarcisi con passione poi mica sempre si fanno cose super hehehe un bacione!!!

    Arabafelice: la gola...aiuta comunque...ad essere amorose anche con se stesse hehehehe un bacione

    blunotte grazie a te per essere passata da me un bacioneeeeeeee

    Lucy si si sono pienamente d'accordo! io adoro quando so che mangiano qualcosa fatto da me.....mi riempie di gioiaaaaaaaa!! :-)

    Raffy...è un pò calorica...ma ti assicuro che me la sarei mangiata tutta anch'iooooooo hehehe

    Stefania ;-) GRAZIE!!!!!!!! heheh

    Mirtilla è comunque semplicissima da realizzare :-)

    Simo a chi lo dici...... :-) non potrei vivere in un modo diverso.... :-) tu sei speciale credimi ! ;-)

    Saretta hai ragione ....il brodo della mamma anche adesso ...ci credi che ha un sapore...di ...di ....mamma??? hehehe speciale e unico! :-)

    Antonellaaaaaaa !! ehehhe un baciooooooo

    RispondiElimina
  16. La cucina che passa prima dal cuore!!!

    Se non amassimo così tanto chi ci sta vicino, sicuramente la nostra cucina, sarebbe sicuramente diversa...
    Sai che amo regalare i miei cantucci di Prato, solo alle persone che adoro???
    ha ha ha
    bellissimo post...splendide foto...
    Un bacione

    RispondiElimina
  17. non faccio una quiche da un bilione di anni! che bella la tua, cara pippi, e quanto sono belle le tue foto: ispirano vita e luce (e naturalmente ammmore) :-)))

    RispondiElimina
  18. Mia cognata ne fa una molto buona, sì sì

    RispondiElimina
  19. mervigliosa la quiche lorraine, non si resiste :-P
    buona settimana.

    RispondiElimina
  20. Ah per amore quante cose si fanno....e quante non se ne fanno !!
    Ottima la quiche, doppiamente buona perchè la brisè è fatta in casa.
    Brava Pippi ! Bacio :-)

    Finito di ballare ? Com'è andata ???

    RispondiElimina
  21. Ciao Pippi,
    sfoglio il tuo blog per la prima volta e sono rimasto basito nel leggere l'incipit della tua quiche lorraine.
    Anche io cucino solo per amore e infatti il mio blog, aperto da due mesi si chiama "cucinare per amore"! Ma guarda i casi della vita. Ho trovato una persona che la pensa esattamente come me sul senso del cucinare. E, ti garantisco, non è poco!
    Complimenti anche per le splendide foto. Mi iscriverò al tuo blog, mi piace troppo. Con grande simpatia
    euge

    RispondiElimina
  22. che romantica...hai descritto perfettamente cosa significa cucinare con passione...

    RispondiElimina
  23. Hai centrato ciò che penso io...... ottima la tua quiche.. smackk e buona giornata :-D

    RispondiElimina
  24. Aurelia: i tuoi cantucci sono divini !!!! :-)

    Sara b: ciaoooooooo!! che bello averti qui!!! grazie grazie grazieeeee! un bacione!
    :-)

    Baol...e immagino sia fatta anche quella con amore ;-) ciaoo!

    Betty hai ragione non si può resistere! :-)

    Emilia: finito??? no noqui bisogna esercitarsi anche in casa...il maestro è molto severo!!! heheheh

    Euge ma grazieeeeeeee!!!!! non so cosa dire quanti complimenti grazieeeeeeeee ! :-)

    Sara & Ale: siamo in molti a condividere tutto ciò...mi fa molto piacere! :-)

    Claudietta ciaoo bella !!!! un bacioneeee!! :-)

    RispondiElimina