lunedì 23 agosto 2010

Tzatziki

Decisamente l’estate è la mia stagione : breve ma intensa, calda, a volte fin troppo, lo so, ma spumeggiante e luminosa, piena di colori e odori … Ho solo voglia di stare all’aria aperta, di camminare scalza, di lasciare che i capelli si asciughino al sole, di sentire che la  pelle finalmente respira sotto abiti leggeri e  impalpabili. E’ come se ogni volta rifiorissi dopo un lungo, estenuante, letargo.  

Il mare poi è la mia dimensione naturale, non potrei vivere senza. 

Non posso allonatanarmi senza cercarlo ogni volta all’orizzonte, colma i miei occhi e mi sussurra  ‘parole’ armoniose come una dolce litania.

Il momento che amo di più, il tramonto: 

quando tutto si quieta, quando tutto acquista una dimensione quasi evanescente……..e cosa si fa al tramonto, se non un………

Accomodatevi, fate come a casa vostra, godiamoci questo momento di pace e tranquillità, quattro chiacchiere tra amici, un prosecchino e un piccolo spuntino!

La salsa che vi ho preparato ( tra le altre cose) è fresca e semplicissima:

2 cetrioli

300 g. yougurt greco

1 spicchio di aglio

1 cucchiaio di aceto di mele

sale pepe q.b

olio extravergine  d’oliva

Procedimento:

1) Pelate i cetrioli  e grattugiateli finemente

2) metteteli inun telo pulito e strizzateli ben bene per togliere tutta l’acqua.

3) tritate finissimo anche l’aglio

4) unite tutti gli ingredienti  e mescolate con cura.

 

Se vi piace potete unire delle foglioline di prezzemolo….ma io non l’ho messo  :-)

Servitelo con dei crostini o delle piccole tortillas.

Voglio dedicare questo post a chi vorrebbe che l’estate durasse 12 mesi l’anno, a chi non sopporta  gli abiti pesanti e i maglioni di lana, a chi abolirebbe definitivamente i collant; lo dedico a chi adora il salmastro sulla pelle e sui capelli e a chi prova piacere nel crogiolarsi al sole, a chi ama il caldo anche quando è un pò umido ( piuttosto che un freddo secco che ti screpola le labbra ), a chi preferisce una ciabattina infradito e a chi si consola volentieri con un ghiacciolo alla menta in riva al mare.

Alla prossima

la vostra

estivissima

Pippi

;-)

25 commenti:

  1. Che bella dedica, sembra tutta destinata a me che gia' vivo cosi, senza collant da vent'anni, li odio, e non ho nemmeno un vestito pesante o di lana. In India questa salsa si chiama raita ma viene preferita sugosa e quindi il cetriolo e' grattugiato anche con i semi e non strizzato, e serve da accompagnamento a cibi piccantissimi. Le tue foto sono sempre stupende Laura, e questo aperitivo rinfrescante e perfetto con le tortillas. E l'altra salsa cos'e'?
    Buona settimana, un bacio.

    RispondiElimina
  2. Pippi, che brava che sei! Io ammetto che il caldo umido ques'anno mi sta davvero stufando e ieri ho sognato il mio piumino, le sciarpone, gli stivali...
    Io adoro la tzatziki, questa salsa è l'estate.

    RispondiElimina
  3. Ah io sono appena tornata dalla Grecia, che buona la Tzazichi e non solo quella! Si mangia benissimo!!!

    RispondiElimina
  4. Carissima, è come se m'avessi letto nel pensiero...l'estae è energia e vita pura!Se vivessi dove stai tu sarebbe il massimo..Sogni sogni..per il momento mi godo il tuo aperitivo!
    Un bacione tesoro buona settimana

    RispondiElimina
  5. Nooooo Lauraaa allora vuoi vedermi morta!??!! son tornata da pochi giorni dalla Grecia.. ancora sto male pensando che 1 settimana stavo là.. e tu che mi posti??? una delle salse preferite nostre?????? ahhhhh te possino.. mo vengo anche io a farmi un aperitivo da te.. ecco!!!! buona giornata :-)))

    RispondiElimina
  6. Chamki.... che invidiaaaaaaa!!! pensa che io porto i sandali fino a che proprio non mi si congelano i piedi...non voglio mai cedere all'evidenza.... che l'autunno è arrivato! Ma non fasciamoci la testa agosto non è ancora finito e sarà un settembre splendido me lo sento! :-)
    l'altra salsina è la mousse di melanzane la trovi qui:
    http://iocomesono-pippi.blogspot.com/2010/07/mousse-di-melanzane-con-capperi.html
    un bacioneeee!! ;-)

    Cri!!!! :-) l'umidità certo non è il massimo...lo ammetto....ma in questi giorni qui c'è un clima speciale vorrei che il tempo si fermasse :-)

    Arancionissima....io non ci sono stata in Grecia...ma mi sento naturalmente attratta da quello che rappresenta: mare colore sapori....bello!!! Beata te!!!

    RispondiElimina
  7. Saretta bella!!! sì lo so sono fortunata ad avere il mare ad un tiro di schioppo :-) tu per esempio per me ispiri estate :-) tu sei frizzante solare e calda :-) un abbraccio!
    smack!

    RispondiElimina
  8. Claudia lo so lo so che sei appena tornataaaa! ho visto le foto meravigliose di una sirenetta che mi pare proprio di conoscerla!!! ehehehe
    dai prendine un pò siediti qui con me e raccontami del tuo viaggio! :-)

    RispondiElimina
  9. Ricetta, foto e post sono un vero inno all'estate, stagione che amo anche io! Peccato che siamo ad agosto inoltrato, uff, già mi stanno venenendo in mente le giornate fredde :-(

    RispondiElimina
  10. Tania non mi ci far pensareeeeeee!!! io cerco di godermi fino all''ultima goccia di questa estate...... fare il pieno di sole di aria di caldo...per prepararmi ad affrontare...il letargo invernale! :-)

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che regalo che mi fai!! Questa salsina è entrata di diritto dei miei "Mai più senza" dopo le vacanze in Grecia!! E la tua è sublimamente cremosa;)

    RispondiElimina
  12. Da quanto hai scritto devo dedurre che la famosa canzone di Bruno Martino non ti piace, sbaglio?
    Io ho sempre amato l'inverno, anche se come sai in Puglia "inverno" è una parola grossa. Qui porteresti i sandali fino a Natale.
    Con il passar del tempo però,e qui devo darti ragione, l'estate sta piacendo anche a me, soprattutto se accompagnata dal Vento di levante e maestrale che rendono le nostre giornate fresche e ventilate e poi fino ad ottobre(e non esagero), si può andare a mare.Altro che odio l'estate di Bruno M.non credi?

    RispondiElimina
  13. Adoro lo tzatziki, c'è chi dice che si fa con i cetrioli con la buccia, privati dei semi ma con la buccia...

    RispondiElimina
  14. Grazie a Paoletta e a una torta di mirtilli ho scoperto un blog bellissimo !! Ho rifatto la torta in vesrione gluten free (sono celiaca..) ed e´stupenda...ho scritto un post con i link e te e a Paoletta...in spagnolo e italiano (sto vivendo a Baires...), se lo vuoi vedere e' qui
    http://glu-fri.blogspot.com/2010/08/tarta-de-arandanos.html
    Ciao, Simonetta

    RispondiElimina
  15. Ah dimenticavo...grazie della dedica dello tzatzicki rispondo all'appello: odio l'inverno e amo l'estate...e mi manca in mediterraneoooo...! Ciao Simonetta
    (che foto meravigliose..)

    RispondiElimina
  16. Elga mi fa piacere perchè in realtà non essendo mai stata in grecia...non so mica come è veramente la versione originale! ;-)

    Anonimo caro :-) presto vedrò la tua puglia mi porterò i sandaletti e aspetterò il vento maestrale ! :-)

    Baol ...bhoooooo!! ehhehe può darsi ..come dicevo ad Elga non ho mai mangiato un tzatziki originale :-)

    Simonetta piacere di conoscerti!!! verrò a vedere subito la tua versione gluten free!! :-)
    allora ti aspetto per l'aperitivo! :-)

    RispondiElimina
  17. Cara Pippi, buono lo tzatziki! Purtroppo sono intollerante ai latticini, ma proverò prima o poi la versione con lo yogurt di soia... Parto un pò prevenuta poiché lo yogurt greco ha una cremosità diversa.... Qualcuno ha provato? Ciao!
    Sissa

    RispondiElimina
  18. Anch'io adoro i tramonti al mare e il tazicki, anche se non l'ho mai preparato...rimedio subito con la tua ricetta. Buona settimana!

    RispondiElimina
  19. meraviglia delle meraviglie....poi le foto!!!ummmmm che invidia, (sana) io ancora non sono riuscita ad imparare ahahahah

    RispondiElimina
  20. Sposo al 100% questo post/pensiero: mi ci ritrovo in pieno nelle camminate scalze, nel ghiacciolo alla menta, nell'appartenenza al mare. Ai collant no, ma va bene lo stesso hahahaha
    Eppure, malgrado tutto, ti cancello dal blogroll perchè mi stai diventando troppo brava e mi fai rosicare ogni volta: mo' pure l'aperitivo in riva al mare... !!!
    :-PPPPP
    Un bacione !!!

    RispondiElimina
  21. brava Pippi, sono d'accordo con te, l'estate è anche la mia stagione, ma poi alla fine trovo il bello in ogni momento dell'anno!
    AQuesto tzazichi mi fa pensare alla Grecia...mmh che bello!
    Complimenti per il blog, è bellissimo in qesta veste!!! a presto
    Ps. quando vieni a Roma????

    RispondiElimina
  22. lo sai che io non ho mai provato a farlo??? ma ho intenzione, e proverò la tua ricetta che sembra deliziosa! Bravissima! A presto, M

    RispondiElimina
  23. Grazie per avermi dedicato questo post!!! Ah ah sembrava proprio la mia descrizione!! Buonissima salsa, brava ciao un bacio Simona

    RispondiElimina
  24. Sissa cara ...non te lo so dire come potrebbe venire con lo yogurt di soia.....in effetti lo yogurt greco è piuttosto sodo..... :-)

    Matrioska: c'è sempre una prima volta!!! buona settimana a te! :-)

    Francesca non disperare...non si nasce "imparati"" tu scatta e scatta e ancora scatta vedrai che poi capirai come funziona la cosa ehhe
    un bacione!!

    Jajoooooooooooooo!!!! hehehe
    mannaggia!!!! dobbiamo assolutamente vederci tutti insieme appassionatamenteeee prima dell'arrivo dell'inverno...perche mi sa che andiamo in letargo io e te!! eheheheh

    Polinnia che piacere vedertiiiiii!! prestissimo sarò a roma ti faccio sapere!!!

    Martina :è più difficile a dirsi che a farsi... heheh provalooo!

    Simona....ma allora siamo in tantiiiiiiii hehehehehe

    RispondiElimina
  25. Aperitivo da Pippi?
    ci sono, ci sono!!! Sono in tempo!???

    Scherzi a parte, siamo in due: ad amare l'estate intendo. E' anche la mia stagione preferita: breve, come tutte le cose belle (con la speranza che si ripetano nel tempo, così come l'estate), calda, viva.. e per me, che sono meteoropatica, puoi immaginare quanto sia importante il periodo estivo.
    La foto del mare spumeggiante è splendida.
    Io amo sia l'alba, sia il tramonto, esattamente per gli stessi motivi. La quiete, il silenzio e l'atmosfera magica che questi creano, è ineguagliabile. L'alba, vedere una palla di fuoco che nasce laggiù, da sotto la linea dell'orizzonte...
    e il tramonto, vedere quella stessa palla di fuoco che quasi quasi si spegne e si cala, salutadoci, al di sotto della linea all'orizzonte. Sono due momenti magici, belli ed emozionanti se gli si presta la giusta attenzione.

    Foto stupende, aperitivo da sballo.. cosa volere di più?

    Sento questo post un po' mio, così come chissà di quanti altri, perché anch'io vorrei che l'estate durasse 12 mesi l'anno... per questo una proposta nasce spontanea.. andiamo a vivere ai tropici??:D

    ;)

    Manu

    RispondiElimina