sabato 31 gennaio 2009

Crostata con farina di Kamut e ripieno morbido di miglio e pere

Oggi mi sento particolarmente bene, forse perchè ho la casa bella pulita, profumata e in ordine...ho persino pulito lo zoccolino.... ;-)
La notte scorsa ho avuto un incubo....mi sono sognata che, chissà per quale recondito motivo, l'avevo venduta alla vicina, una sorta di scambio, io ero nella sua .... sono entrata in questa 'nuova' casa e mi sono resa conto tutto d'un tratto che era mezza distrutta, i muri sporchi e pieni di umidità....... il giardino...il giardino era pieno di fango..........mi sentivo disperata....non riuscivo a capire come avevo potuto vendere la mia adorata casa .... così me la guardavo da lontano e piangevo.......... finchè, presa dalla disperazione, sono andata dalla vicina che cucinava nella MIA cucina........... e la imploravo, piangendo, di rivendermi la MIA casa ... dicendole che non potevo stare senza di lei, che avevo tanti ricordi legati a lei, che ce l'eravamo sudata quella casa, era costata tanta fatica...... e poi ....... la MIA veranda.......... oddio, l'avevo così tanto desiderata una veranda dove poter mangiare durante l'estate.......... e mentre sognavo e piangevo pensavo, tra me e me,......Dio, ti prego, fai che sia un sogno.....strizzavo gli occhi, li riaprivo ma mi trovavo sempre in quella situazione....e allora piangevo e imploravo........ che brutto........poi d'un tratto ho aperto gli occhi e ho visto l'armadio della mia camera........fiuuuu, mi sono voltata ecco le mie tende, i miei quadri............ e allora ho deciso di dedicarle un pò più del mio tempo, l'ho ripulita per benino .. ho persino passato la cera e lucidato il pavimento con la lucidatrice......... l'ho bella lustrata e l'ho ringraziata perchè lei è il mio amore, il mio rifugio, il mio passato e il mio futuro!
Ecco un dolce che non facevo da molto tempo ma che riscuote sempre un gran successo perchè ha un sapore davvero delicatissimo!
Ingredienti per una tortiera da 32 cm di diametro:
Pasta frolla:
450 gr. di farina 00
50 gr. di farina di Kamut
250 gr. di burro
250 gr. di zucchero semolato
2 uova intere
2 rossi
la buccia grattugiata di un limone e di una arancia
un pizzico di sale
Farcia:
70 gr. di miglio decorticato
1/2 stecca di vaniglia o una bustina di vaniglina
1/2 litro di latte
2 uova
200 gr. di pere sbuciate e tagliate a fettine
50 gr. di zucchero di canna
1 cucchiaio abbondante di uvetta
pizzico di sale.

Procedimento:
Per prima cosa versare il miglio nel latte con un pizzico di sale e la vaniglia, mescolando spesso far cuocere, a fuoco medio, per 30 minuti dal bollore.

deve asciugarsi e diventare come una pappina

preparate intanto la pasta frolla: setacciate le due farine e il pizzico di sale mettetele nel mixer insieme allo zucchero e aggiungete le bucce grattugiate di limone e arancio

aggiungete il burro ammorbidito e azionate il mixer

Il composto deve risultare granuloso

a questo punto aggiungete le uova e continuate a mescolare


quando comincia a formarsi la palla, togliete l'impasto dal mixer, posatelo sulla spianatoia e lavoratelo qualche minuto, fate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Poi stendetela con il matterello, ricoprite la teglia (la mia è antiaderente per cui non è necessario imburrarla). Se non avete pronta la farcia vi consiglio di tenere la teglia con la pasta frolla in frigorifero fino al momento di riempirla

Riprendete il miglio che si sarà intiepidito, mettetelo in una ciotola capiente


a parte sbattete lo zucchero di canna con i tuorli, dovete ottenere una crema gonfia e chiara


Nella ciotola del miglio aggiungete l'uvetta che avrete prima lasciato in ammollo in acqua calda per una decina di minuti


aggiungete i tuorli sbattuti con lo zucchero


poi è la volta delle pere, tagliate a fettine sottili
infine i bianchi montati a neve, mescolando sempre dal basso verso l'alto per non smontarli

questo è il composto che dovete ottenere

Ora non vi rimane che riempire il vostro guscio di pasta frolla e fare qualche decorazione con la pasta che vi rimane

Infornate a 180° per 25 /30 minuti lasciatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo.

Vi auguro una domenica speciale!
Alla prossima
Pippi

33 commenti:

  1. Che meraviglia!!!!
    Se passi da me, c'è un premio per te!! :-DD

    GG

    RispondiElimina
  2. uh che brutto incubo... meno male che ti sei svegliata.
    La crostata è davvero molto molto interessante! Brava!

    RispondiElimina
  3. E' una crostata meravigliosa, fatta con amore e con ingredienti che rinviano ai sapori d'una volta. Mai mangiata una crostata con le pere, perciò ci intriga tantissimo!
    Che incubo Pippi, mai risveglio fu più dolce però!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. che sogno strano...certo è che appena ti svegli rivedi la casa con un'occhio diverso en?!
    Che strana questa crostata! il miglio non lo abbiamo mai assaggiato, ma una fettina la proveremmo di sicuro! Sarebbe un'ottimo inizio!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Che bellissima crostata Pippina...si vede che dentro ci hai messo tutto l'amore possibile!
    Eh si la nostra casa è sempre "la casa"...anche se io desidererei tante volte abitare da tutt'altra parte...sempre nella mia casa però...un pò contorto come discorso!!
    Insomma, nella mia casa ma...lontano da mia suocera, che è qui a fianco, eheheheh..ci siamo capite, vero...?
    bacioneeee

    RispondiElimina
  6. Pippi ma che fai la pasticciera di professione?? Devi essere bravissima!! Ciao e buon fine settimana. Maria

    RispondiElimina
  7. Meravigliosa questa crostata, sarei davvero curiosa di assaggiarla.
    Dubito, ma se riesco a trovare qui, farina di kamut e miglio, la faccio di sicuro.
    Ciao carissima, un abbraccio, buona domenica e ...tanti sogni belli e tranquilli :-)).

    RispondiElimina
  8. Me la segno subito... perchè c'ho giusto un po di miglio da smaltire!!! Grazie

    RispondiElimina
  9. Ciao Pippi, davvero particolare questa crostata, grazie mille della ricetta! Buona domenica!

    RispondiElimina
  10. Che particolare la tua crostata Pippi!!! dev'essere davvero gustosissima!
    che brutto incubo che hai fatto ... ti capisco, ne faccio spesso anch'io e la cosa più inquietante è proprio quel momento in cui lotti per svegliarti e non ti riesce e ricadi nell'incubo ... mno male che poi passa e ci ritroviamo ... a casa nostra!
    un bacione e buona domenica
    dida

    RispondiElimina
  11. noooooooooooooootesoro mio ....che brutto sogno e che brutti quei sogni che ti costringono a pensare che non sono sogni...la tua dolce casina è solo tua è il tuo specchio, un bacio e che meravigliosa torta!

    RispondiElimina
  12. che bella torta, deve essere buona buona, certo peò quanto è laboriosa....ci voleva proprio per riconsolarsi da quel brutto sogno..come ti capisco, la casa è troppo importante, io la mia non la cambniarei pe nulla al mondo, pensa che era della mia bisnonna!!

    RispondiElimina
  13. Pippinaaaa!!! Ho lanciato una raccolta sulle insalate, mi farebbe piacere se tu partecipassi... bacio!! ^_^

    RispondiElimina
  14. Sembra deliziosa!il miglio nei dolci non l'ho mai provato..Una buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  15. Pippi, This is wonderful! It would be nice for Easter.
    I love it. I will save this recipe :)

    RispondiElimina
  16. è bellissima!!! mi attira molto da provare!!! un bacione buona domenica

    RispondiElimina
  17. Pippi..sono senza parole!
    Sarà perchè, invece delle parole, mi è aumentata improvvisamente la salivazione???
    Mah!! ^___^ Un abbraccio!!!

    Le crostate mi fanno uno strano effetto come vedi... ^__^

    RispondiElimina
  18. Quanto può farti stare bene la TUA CASA... i ricordi... le luci... i profumi... hai l'impressione di poter rivedere tutto ciò che è accaduto in quelle mura, come in un replay.... se ti concentri puoi quasi rivedere davvero le immagini... e le persone... bel post Pippi... bello, profondo e dolce... come te...

    RispondiElimina
  19. Questa ricetta è fantastica ma....anche il cake alla bretone si difende alla grande!!!!!
    Complimets

    RispondiElimina
  20. la crostata è fantastica!!
    bravissima!!
    il bello degli incubi e che...sono solo incubi: alla fine ti svegli e tutto è passato!!!
    ciaooooo e buona settimana!!!!

    RispondiElimina
  21. GG: grazie passo a ritirarlo subito!

    La golosastra: si meno male che era solo un incubo!

    Luca e Sabrina: provatela perchè vi stupirà

    Manu e Silvia: bhè è la volta buona per provarlo si trova facilmente anche al supermercato in pacchetti da mezzo chilo

    Simo: se ho capito??? ho capito benissimo eheheheheheh

    Melina: un augurio di buona settimana a te!!

    Marilena: se non la trovi fai un fischio!!

    Maya: poi dimmi se ti è piciuta ok?

    Sarachan: grazie e buon inizio settimana a te !!

    Dida70: si proprio un incubo stranissimo.... ;-)
    un bacetto

    Lo: io la amo all'ennesima potenza...sono troppo materialista??? ehhehehehe

    Polinnia: allora una casa densa di ricordi ....che bello!

    Susinetta: grazie per l'invito certo che ho voglia di partecipare !!

    Nightfairy: ha comunque un sapore abastanza neutro e si sposa bene con lo zucchero di canna, il miele, il malto...insomma prova e poi fammi sapere!

    Maryan: Thank you and tell me if you like it ok? kiss

    Manu: buon inizio settimana !!!

    Anemone: heheheh sono contenta che ti piaccia !! ;-)

    Maurizio: grazie !!!! un bacetto!!

    Mammazan: si due cose diverse ma hanno un loro perchè vero? hehehe

    Dario : grazie e buona settimana anche a te!!

    RispondiElimina
  22. Il miglio.... credo di non aver mai acquistato miglio in vita mia... a dire il vero se mi avessero chiesto "cosa ci fa Pippi con il miglio?" avrei risposto a botta sicura "ci nutre Cip e Ciop!!" e invece guarda questa cosa mi tira fuori la ragazza.... slurp! :)

    RispondiElimina
  23. mamma mia che incubo....mentre leggevo stavo male per te! la lucidata era perchè alla fine ti sentivi in colpa per averla venduta eh !!!! e che dire della torta non immagino che sapore possa dare la farina di kamut ma se la trovo rifaccio il dolcino per imparare qualcosina di +!

    RispondiElimina
  24. Pippi è favolosa!E per l'incubo, to capisco alla pefezione, benchè la mia casina sia minuscola!
    Bacione

    RispondiElimina
  25. Che bella crostata che hai fatto! Non ho mai provato la farina di kamut, né il miglio nei dolci!!! Da provare al più presto!

    RispondiElimina
  26. La voglio provare, sembra buonissima!!!!!

    RispondiElimina
  27. Complimenti per la tua ricetta...ciao, ciao di Francia

    RispondiElimina
  28. ciao Pippi..questo cake dev'essere una meraviglia..ovviamente io, che sono la regina delle sementa, ho tutto e, quindi, la preparo subito alla Flaccopesci. Un abbraccio.lety

    RispondiElimina
  29. Il miglio è un ingrediente che mi perseguita da tempo...ne ho un sacchettino mezzo pieno (o mezzo vuoto?) che aspetta di essere usato. Che sia la volta buona???

    RispondiElimina
  30. MA una fettina di questa meraviglia l'hai offerta alla tua vicina ? Che brutto quando sogni credendo sia vero !
    Un bacio cara e buonissima giornata :)

    RispondiElimina
  31. Pippi che sogno inquietante! A me talvolta capita di sognare di essere intrappolata a Roma e non riuscire a tornare a vivere qui a casa in Toscana! Delizioso quel dolcetto!!! Un bacio Laura

    RispondiElimina
  32. Ho giusto del miglio in dispensa e se posso sistituire la farina di kamut con quella di farro preparerò questa meraviglia venerdì, grazie e un abbraccio

    RispondiElimina