lunedì 1 novembre 2010

Tortino di melanzane alla Naida’s mood

Piove.

Piove da tre giorni

Da tre giorni sono praticamente chiusa in casa.

Penso e cucino, cucino e penso :-) …attività quasi frenetica in questo periodo …..

Ma tutta questa pioggia, alla lunga, lava via molti dei miei pensieri …..scusatemi…..

Una settimana fa sono stata a cena da Naida, una cara amica che da pochi mesi ha avuto il suo bel bambino. Naida vive nel cuore di un piccolo paese che guarda il mare dall’alto, Trebbiano (SP). La sua è una casa piena di colore, una casa che profuma di buono, è come un ‘nido’, caldo e accogliente. La cena che ha preparato per noi, tutta a base di pesce si ispirava alla Sicilia con i suoi colori caldi e i suoi sapori decisi. Tra le varie pietanze mi ha colpito questo tortino che ho leggermente modificato rendendolo vegetariano (ho infatti eliminato il tonno) e sostituendo la pasta sfoglia con la pasta povera.

Il risultato è gustoso e il tortino suscettibile di mille varianti!

Ingredienti per uno stampo di 15 cm:

per la pasta povera:

250 gr di farina 00

un pizzico di sale

olio evo  50 ml

una spolverata di origano secco

acqua tiepida q.b.

per la farcia:

2 melanzane

due manciate di pomodorini secchi

una manciata di olive nere o taggiasche

una manciata di capperi

uno spicchio d’aglio in camicia

origano

sale e pepe

Procedimento:

Per prima cosa prendete delle belle melanzane sode dalla buccia integra (le mie vengono direttamente dall’orto di casa ), sbucciatele e tagliatele a cubetti. Se utilizzate un coltello in ceramica le melanzane non si ossideranno.

Nel frattempo mettete i pomodorini secchi in una tazza con acqua tiepida per un paio di minuti. Torneranno morbidi.

In una padella antiaderente con un filino di olio evo, aggiungete lo spicchio d’aglio in camicia, fate insaporire per qualche istante fino a che non si sprigionerà un profumo fantastico. E’ questo il momento di  mettere le melanzane a cubetti.  Fatele saltare in modo che si colorino su ogni lato, mi raccomando non aggiungete il sale altrimenti rilasceranno l’acqua e diventeranno subito mollicce. Saltatele per qualche minuto,  aggiungete  i pomodorini dopo averli scolati e tamponati, e di seguito le olive e i capperi. Fate andare qualche minuto e poi poco prima di spegnere il fuoco regolate di sale e pepe (o peperoncino).

Ed ora occupiamoci della pasta. In una ciotola mettete la  farina setacciata con un pizzico di sale, l’origano secco,  l’olio e poi, impastando con una mano aggiungete poco alla volta l’acqua. Se vi è scomodo lavorare nella ciotola rovesciate l’impasto su una  spianatoia leggermente infarinata. A questo punto dovete dedicare un pò di tempo alla lavorazione a mano dell’impasto.  Deve diventare bello tenero e liscio. Ogni tanto sbattetelo sul piano di lavoro, non gli farete male ma anzi scatenerete tutte le molecole di glutine e lui diventerà sempre più elastico. Mettetelo poi a riposare per una mezz’oretta sotto una ciotola.

Vedrete  che diventerà morbidissimo e cedevole ecco adesso dividetelo in due parti una leggermente più piccola che servirà da copertura. Con il mattarello stendetelo in una sfoglia sottile. Bucherellatela e foderate uno stampo. Riempite con la farcia e coprite il tutto con l’altra sfoglia di pasta anche questa bucherellata. Sigillate il tutto e infornate a 180° per circa 20 minuti. Appena si colorisce è pronto.

Veramente delizioso.

 

 

Alla prossima

(magari con un pò di sole)

Pippi

;-)

23 commenti:

  1. F A V O L O S A !
    Davvero!
    L'idea di utilizzare la pasta povera, come tu la chiami, mi piace molto...rende la preparazione più leggera. E chissà che saporino coi pomodori secchi...mmmm!!!!!!!
    Buona serata...anche qui piove ininterrottamente...che tristezza

    RispondiElimina
  2. Questo tortino è spettacolare!

    RispondiElimina
  3. ma che bontà..
    davvero irresistibile!
    passa a trovarci=)
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci!

    RispondiElimina
  4. Chiamarlo tortino è riduttivo, quei colori che trasmetto il sapore.
    Gabriella

    RispondiElimina
  5. Ciao Pippi, molto bello questo blog... poche chiacchiere e molto da vedere e da annusare!

    /Alessandro da Stoccolma

    RispondiElimina
  6. pimpinella mia!!!!!!!!!!!!! tesoro travolto dalla pioggia :)
    ma che bellissime foto! e che delizia questo tortino!
    dai che la pioggia ti fa bene!
    un bacione grande grande
    b

    RispondiElimina
  7. Mi piace proprio questa pasta povera, ha un bell'aspetto e sembra facile e veloce, per me che amo le torte salate e' da riprodurre!
    Qui ci sono ancora giornate di sole ma fa un freddo bestiale!
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. adoro da morire le torte salatae, cos' belle ma nello stesso tempo con ingredienti semplici!pochi gesti in una ricetta gustosissima.

    RispondiElimina
  9. Già proprio delizioso :-) posso averne una fetta per pranzo?
    Piove anche qui da sabato :-( ma dicono che con domani torna il sole, speriamo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Cara Pippi, chissà cosa darei per poter stare con te li, mentre fuori piove, a mangiare una fetta di questa torta rustica, sicuramente buonissima, visto che ho già assaggiato la tua pasta 'povera'.....
    Anche qui piove e da soli, credimi, non è che ispiri molto ottimismo... Quest'anno chissà perchè sono sovvertiti tutti i gusti validi fino allo scorso anno. Comincia a darmi fastidio il grigio del cielo, la pioggia battente e l'obbligo di restare in una casa sempre più vuota.
    Mi sa che oggi preparo questa ricetta che fungerà da scaldacuore.
    Bellissimo e utilissimo il coltello di ceramica....
    Ciao
    Anna

    RispondiElimina
  11. Questa ricetta è fantastica, come tutte quelle che ci proponi, come il tuo blog, come sei tu...mi ripeto sempre, lo so, ma quando passo di qua rimango incantata...e non solo dai cibi, ma da come ci apri il tuo delicato mondo interiore. Un abbraccio
    Aria

    RispondiElimina
  12. Si anche a Roma non è stato un bel w.e... soprattutto ieri.. un nubifragio da paura!! e vabbè... è così il periodo!Ottimo questo rustico.. la apsta la afccio io praticamente tale e quale.. è ottimo!! La farcia non ne parliamo.. sai che non sapevo che mettendo i pomodori secchi in acqua tiepida tornano morbidi??? Grazie!!! Bacioni e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  13. Io ne ho approfittato del brutto tempo, per rintanarmi nella casa natia :)Però che disastri ragazzi, e mi rattrista pensare alle vittime ed alle persone che subiscono i disagi di questo tempo.
    Ho giusto una melanzana da far fuori, che mi ha portarto il mio fornitore bio..finirà nel tortino!
    Un bacino Pippi e buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Mi piace tutto! Pasta e ripieno! Proverò sicuramente a farla, una di queste sere visto che ho anche io una melanzana da consumare!
    Trovo sempre delle belle ricette quį da te..
    Grazie!
    Ciao
    Sissa

    RispondiElimina
  15. Ciao ..forse è la 1 volta che lascio un commento su questo blog ma questa torta rustica mi piace tantissimo per l'appunto oggi ho comperato un sacco di melanzane le ultime forse e penso che ti rubo questa ricetta...grazie baci

    RispondiElimina
  16. Questo tortino e poesia pura, so gia che ti copiero alla grande... grazie,adesso ho capito perche le mie melanzane mi venivano mollicce ^_^

    Baci soleggiati (oggi e cambiata la musica)

    RispondiElimina
  17. delizioso!!!e i passaggi descritti a meraviglia :)

    RispondiElimina
  18. ciao Pippi, ti ho copiato la pasta povera. Fatta ieri sera e pubblicata oggi ! Grazie, Ale

    RispondiElimina
  19. sembra quasi riduttivo chiamarlo tortino, Pippi! ho giusto 2 melanzane che mi aspettano a casa!!

    RispondiElimina
  20. Ciao...Quest'anno ho organizzato lo swap natalizio....spero vorrai partecipare anche tu:-) ti aspetto nel mio blog dove è tutto spiegato come avverrà:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  21. Che belle queste foto...ma sei bravissima! E questo tortino? E' semplicemnte perfetto! Porfuma d'estate,è ricco, geniuno è...goloso! Ed è bellissimo! Ottima ricetta! Baci

    RispondiElimina
  22. A noi sembra irresistibile questo tortino, per la farcia, per la scelta degli ingredienti e per come l'hai presentato, viene voglia di mangiarne una fetta!
    I coltelli in ceramica? NOn ne abbiamo mai visti in circolazione, quindi vanno bene anche per la frutta, giusto?
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  23. Simo: è una pasta deliziosa che io uso anche per fare dei salatini o stuzzichini la puoi profumare con erbette o spezie varie e ogni volta salta fuori qualcosa di diverso :-)...per fortuna oggi è uscito il sole!!! ehhehe

    Barbara grazie!! :-)

    MMM grazie!!!

    Gabriella grazie anche a te so che mi segui sempre e sei mia sostenitrice ...quasi un angelo :-)

    Alessandro grazie per il tuo commento mi fa piacere se l'impressione è quella di annusare...è ciò che preferisco anch'io!! ehehheeh ciaoooo

    Babs!!!!!!!!! grazie cara sei un tesorooooo!! la pioggia oggi ci ha lasciato un bel sole..speriamo duri!! :-)


    Kat provala e non la lascerai più come dicevo a Simo si presta a mille soluzioni!! :-)

    Lucy cara grazieeeeeeeeeeeee!! e non solo per questo commento ma anche per la tua tenerissima amicizia! ;-)

    Nepitella il sole qui è sbucato solo stamattina ed è tiepido e meraviglioso come solo il sole può esserlo!! :-)

    Anna :-) non dico altro....sei la mia amica :-)

    Aria come faccio per ringraziarti delle cose carine che mi dici??? eheheh grazie per esserci davvero!! ;-)

    Claudia ehehhehee si si diventano morbidi!! :-)

    Saretta bella della Pippi!!!!! si si una tristezza tremenda per tutto quello che di brutto ha portato questa pioggia......oggi il sole è spuntato e prendiamolo come un segno positivo :-)

    Sissa :-) grazie cara mi fa piacere che ti piaccia attingere dal mio ricettario ! :-)

    Claudia allora buttati e fammi sapere se te gustaaaaa!! ehehe

    Letiziando...anche quiiiiiiii finalmente!! ehheeh un bacio!


    Mirtilla grazie!! ;-)

    Ale sono già passata a vedere il tuo bellissimo risultato!! :-)

    Valeria hehehee!

    Annamaria ciao che bello riaverti quii!!! ma certo che parteciperò arrivo subito!!

    Claudia ma grazieeeeeee!! :-)

    Luca e Sabrina ...i coltelliinceramica sono favolosi la verdura e la frutta non anneriscono più! :-)

    RispondiElimina