mercoledì 7 novembre 2018

Pane di segale e semi

pane e pomodoro web-9328

Di tanto in tanto mi assale la voglia.
La voglia di impastare il pane.

Sono stata a lungo senza produrne, ho lasciato morire la mia pasta madre, ho smesso persino di mangiare pane e pasta con serenità, presa com'ero dai sensi di colpa, convinta fossero la causa principale della mia 'linea dormiente'. Poi col tempo ho capito che la mia linea dorme a prescindere e che in realtà, mangiare un piccolo piatto di pasta, la sera a cena, mi aiuta a combattere l'insonnia e a dormire meglio, che una sottile fetta di pane integrale tostato a colazione mi solletica il buon umore e che per un pranzo veloce, non c'è niente di meglio di pane e  pomodori che, non ci crederete, ancora maturano nel mio orto.

Mentre vi scrivo sto anche tentando di creare il mio lievito madre, spero di riuscire nell'impresa, altrimenti chiederò a qualcuno di donarmene una nocella da tirar su e curare come un bambino.

Nel frattempo non disdegno un buon pane fatto con lievito di birra che non è assolutamente il male, anzi anzi, ti permette di realizzare una pagnotta senza dover aspettare tempi biblici. Che poi sta a voi decidere la dose di lievito da utilizzare, in base al tempo che avete per far lievitare il vostro pane, meno lievito userete e più digeribile sarà. 

Per il momento vi lascio questa ricetta da realizzare in poco tempo e nel modo più semplice possibile. A me serve anche per riprendere la mano a panificare e a godermi, in un pomeriggio piovoso come questo, quel profumo di buono che pervade la casa mentre il pane cuoce in forno.


pane e pomodoro web-9321

Ingredienti:
300 g di farina di segale
200 g di farina 0
300/320 ml di acqua tiepida
10 g di lievito secco
5 g di malto diastasico oppure 1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di zucchero
semi di lino
semi di sesamo
semi di girasole
1 presa di sale
semola 

Mescolate le due farine, il malto diastasico e i semini vari, in una grande ciotola, sciogliete il lievito secco in poca acqua tiepida con lo zucchero.
Iniziate ad impastare unendo il lievito disciolto in acqua poi proseguite aggiungendo la restante acqua, poca alla volta, regolandovi in base alla capacità della vostra farina di assorbirne. 
Dopo aver impastato per circa 5 minuti, unite il sale e proseguite fino ad ottenere una palla morbida ed uniforme. Mettetela nella ciotola, fate un taglio a croce sulla superficie, coprite con un panno leggermente inumidito e tenetela a lievitare un paio d'ore in un luogo caldo e al riparo da correnti d'aria.

pane e pomodoro web-9312

(ciotola di Virginia Casa )

Quando avrà raddoppiato il suo volume, trasferite la pasta sulla spianatoia, con delicatezza, sgonfiatela leggermente e, come se fosse un tovagliolo, ripiegate i lembi di pasta verso il centro, poi capovolgetela sulla spianatoia, e con le mani fatela 'pirlare' in modo da aiutare la successiva lievitazione. 
Se avete una casseruola di ghisa o di terracotta, cospargete sul fondo della semola, sistematevi dentro la pagnotta, chiudete il coperchio e lasciate lievitare ancora un paio d'ore sempre in un luogo tiepido.
Preriscaldate il forno a 220 ° C.
Quando l'impasto avrà quasi raddoppiato il volume, con un taglierino ben affilato, fate due o tre tagli netti sulla superficie del pane, spolverate con la semola, chiudete di nuovo il coperchio, mettete in forno caldo e cuocete per circa 30/40 minuti (dipende sempre dal forno).
Negli ultimi minuti, togliete il coperchio alla casseruola, fate andare un pochino così e poi rigirate il pane sotto sopra, proseguendo la cottura fino a quando, battendo il fondo con un cucchiaio di legno, questo suonerà come vuoto.
Mettete il pane a raffreddare sopra una griglia, coperto però con un telo pulito. Se riuscite a resistere, affettatelo solo quando sarà ben raffreddato.

pane e pomodoro web-9338

Alla prossima, Pippi.



SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Ti ricordo che pubblicando un commento ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

Blogger Template by pipdig