martedì 14 novembre 2017

Gelato al cacao e nocciole


gelato al cacao e nocciole web-1997


Riappropriarmi del tempo. 
Ecco quello che devo fare.

Lasciare per qualche istante che la vita sia, senza cercare di imbrigliarla a tutti i costi, per sembrare di essere chi o raggiungere chissà cosa poi, se tutto quello che sono e voglio è qui, vicino e dentro di me.

Allora stringo al petto Leopoldo e mi siedo con lui al sole, avvolti nello stesso maglione, guardando le foglie secche che cavalcando il vento, volano leggere da una parte all'altra.
E respiro. 

***

Da quando mi è stata regalata la gelatiera, circa un annetto fa, mi sono cimentata in gelati buoni, ma troppo 'pesanti' e soprattutto senza ottenere la cremosità classica del vero gelato artigianale e quell'equilibrio esatto degli ingredienti che ne fanno certamente la differenza. 
Soprattutto ero stanca, al momento di servirli, una volta usciti dal congelatore, di dover utilizzare martello e scalpello, per sporzionarli.. 

Mi son guardata un po' intorno poi mi sono venuti in mente  Claudio ed Eva del blog Fables de Sucre. Le loro ricette sono una vera garanzia di riuscita e di professionalità e Claudio è un esperto gelatiere. Mi sono quindi affidata a loro.

Per questa volta ho scelto una base al latte avendo la sensazione di ottenere un gelato più 'leggero' e quietare il mio senso di colpa.

Non spaventatevi per gli ingredienti 'strani' tipo farina di semi di carrube, destrosio e latte in polvere, perché si trovano tranquillamente in vendita su internet, io non ho avuto alcuna difficoltà e ti arrivano comodamente a casa senza doverne comprare quantità industriali.

Vi consiglio comunque, prima di partire, di leggere con attenzione il post di Claudio sui gelati fatti in casa, seguendo il link che vi ho messo sopra, perché troverete un articolo molto esauriente e spiegazioni dettagliate per confezionare gelati buonissimi e genuini.

Per il momento vi lascio la ricetta del gelato al cacao di Claudio a cui ho aggiunto semplicemente delle nocciole tostate e soprattutto del cioccolato fondente tritato, perché, come saprete benissimo ormai, ne ho ancora la casa piena.😉


home made cocoa ice cream


Ingredienti per circa 750 g di gelato per gelatiera auto refrigerante.

Base al latte.
Ingredienti secchi o in polvere:

120 g di zucchero
11 g di destrosio
30 g di latte in polvere
4 g di farina di semi di carrube

Ingredienti liquidi

 435 g di latte fresco
150 g di panna freschissima

Per aromatizzare la base:
37 g di cacao in polvere non zuccherato
40 g di nocciole tostate
cioccolato fondente al 70% q.b (una manciatina)

Procedimento
1) In una ciotola mescolate gli ingredienti secchi: lo zucchero, il destrosio, il latte in polvere e la farina di semi di carrube. 
2) In una casseruola mescolate invece il latte e la panna, mettete su fiamma moderata e scaldate.
3) Al primissimo bollore togliete dal fuoco e versate questo composto sopra gli ingredienti in polvere mescolando con una frusta in modo da eliminare eventuali grumi. 
4) Travasate il composto ottenuto di nuovo nella casseruola e rimettete sul fuoco. Utilizzando un termometro digitale per alimenti, controllate la temperatura, dovrà arrivare a 85°C che dovrete cercare di mantenere per almeno due minuti, regolando la fiamma di conseguenza (temperatura di alta pastorizzazione significa che mantenendo la miscela di latte e panna a questa temperatura, da 2 a 7 minuti, si elimina la maggior parte della carica batterica presente nei liquidi alimentari, sempre che poi, successivamente, a raffreddiate il più rapidamente possibile il composto per evitare che i batteri residui prolifichino nuovamente). 
5) In una ciotola pulita setacciate il cacao, versatevi sopra un mestolo o due di composto a base latte caldo, mescolate bene e poi versatevi tutto il resto del liquido.
6) Con un mixer ad immersione emulsionate il composto per 2 minuti.
7) Mettete a raffreddare il più rapidamente possibile questa base, meglio sarebbe in un abbattitore casalingo oppure, come ho fatto io, immergendo la ciotola, in una più grande, colma di acqua e ghiaccio, poi, trasferite il tutto in frigorifero e lasciate maturare una notte intera. 
8) Il giorno dopo, trasferite il composto che sarà diventato cremoso, nel cestello della vostra gelatiera azionate il programma di mantecazione per circa 45/50 minuti o comunque seguite le indicazioni del produttore.
9) Quando mancano pochi minuti alla fine del programma, tritate grossolanamente le nocciole, e il cioccolato fondente, fermate per qualche secondo la gelatiera, aggiungeteli al gelato, richiudete il coperchio e riavviate in modo da mescolarli bene.
10) Versate poi il gelato in un contenitore ben freddo, meglio se tenuto in freezer per una mezz'oretta, chiudete ermeticamente e riponete in freezer per qualche ora prima di servirlo.


home made cocoa ice cream

Alla prossima ricetta, vi scalderà il cuore promesso 😉
Pippi


10 commenti:

  1. Riappropriarsi del proprio tempo, per poter fare solo quello che ti suggerisce il cuore...come questo gelato, che ho voglia di gustarmelo con te ❤
    Dopo ci sentiamo...bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aurelia quanta verità in questa sensazione :-)
      ti aspetto da me

      Elimina
  2. Io mangerei gelato a qualunque ora e a qualunque pasto... il tuo mi fa venire la voglia di affondare il cucchiaio direttamente nelle vaschetta! Bellissimo a presto LA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura cara grazie abbiamo da condividerne una bella porzione :-*

      Elimina
  3. anch'io ho la gelatiera e l'esperienza mi ha insegnato che destrosio e farina di semi di carrube sono indispensabili per un buon gelato! il tuo ha un aspetto meraviglioso, bello cremoso e amalgamato alla perfezione... mi hai fatto venir voglia di riaccendere la gelatiera, sai? e le foto sono bellissime!! complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tizi, si si condivido assolutamente, è un'altra storia con questi ingredienti!
      grazie di cuore :-*

      Elimina
  4. La tua introduzione mi ha fatto proprio riflettere. Faccio sempre più fatica a godermi l'attimo. Non che sia mai stata brava, sempre con la mente proiettata avanti a preoccuparsi per il futuro o indietro a rimuginare sul passato, ma ultimamente mi sembro peggiorata. Sarà la vecchiaia? ;-) Cercherò di tenere a mente le tue parole, chissà che non mi possano aiutare.
    Sono una fan del gelato in tutte le stagione e questo lo mangerei seduta stante, con quelle belle nocciole che ammiccano.
    Un abbraccio caldo come un maglione di lana a te e a Leopoldino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice bella, ho imparato con il tempo che non serve correre, è più importante vivere nel presente, con un piccolo sguardo al futuro ma con i piedi le mani e la testa ben piantati nel presente. Bisogna tirare il fiato ogni tanto, lasciar correre le cose che non sono importanti, anzi, imparare prima ad identificarle e poi allontanarle da noi.
      ti abbraccio mia piccola Alice, sentiamoci qualche volta, mi farebbe piacere.

      Pippi

      Elimina
  5. Amo il gelato anche fuori stagione, al cacao e nocciole poi è una goduria per il palato!
    Ti va uno scambio d'iscrizioni con GFC e G+ ? Fammi sapere sul mio blog, sarò felice di ricambiare!

    My Tester Food

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie del tuo commento per google + ok anche se non lo uso molto ma non ho capito a cosa si riferiscono le sigle GFC :-) scusa sono imbranata

      Elimina