lunedì 25 gennaio 2016

Crackers integrali con semi di chia e la spiaggia, il mare e Leopoldino


crackers integrali ai semi di chia

Non posso resistere al richiamo del mare. 
Durante l'estate lo vedo poco perché dividerlo con così tante persone non mi piace e se ne perde completamente la percezione, ma durante  tutto il resto dell'anno, il mare, è pura poesia.

Camminare lungo la spiaggia è talmente rigenerante che non importa se la sabbia entra dentro le scarpe o se le folate di vento gelido e salato ti screpolano la pelle. E' come se i pensieri si diluissero, passo dopo passo, impronta dopo impronta, ascoltando il suono della risacca, inseguendo con lo sguardo i gabbiani che planano con un verso stridulo e acuto in cerca di cibo. Poi alzo lo sguardo e vedo le Apuane imbiancate di neve da una parte e dall'altra un mare che luccica come un gioiello fra i più preziosi.

Sono fortunata, mi dico.



Mentre cammino mi scopro intenta a 'leggere' le impronte che mi hanno preceduto, quelle di un uomo, dal passo preciso, cadenzato, ritmico e, accanto, quelle di un cane. Dalla dimensione e dalla profondità deduco che siano quelle di un cane pesante, di stazza corpulenta, un alano o forse un mastino. Impronte che però non si allontanano mai da quelle dell'uomo, proseguono al suo fianco, come due linee di uno stesso binario, il ritmo è lo stesso, preciso e contemplativo.
Poi mi fermo un attimo cercando con lo sguardo Leopoldo, lo chiamo chiedendogli: 'amoreee, vieni dalla mamma?', ma sembra non sentire. 
Allora scruto le mie impronte e quelle piccole e leggere di Leopoldo. Le mie annaspano dietro le sue che solca quella sabbia con mille ghirighori, dietro front improvvisi, inversioni di senso, partenze e frenate e corse all'impazzata inseguendo tutti gli odori del mondo!


Non c'è speranza, lo so.
***

Questi crackers sono perfetti per uno spuntino salutare, di ritorno da una bella passeggiata, o mentre si guarda un film commovente alla tv. Scrocchiano sotto i denti che è un piacere e rimarrebbero fragranti per alcuni giorni se, invece di mangiarli tutti, li teneste dentro una scatola di latta. Questo è il rischio che si corre, vi avverto.
La cosa più bella però, oltre a mangiarli, è che si preparano veramente in pochi minuti, se avete dei bambini potreste prepararli con loro, non servono impastatrici o altre diavolerie, ma solo delle mani pulite e una tavola infarinata. Potreste utilizzare altri semi da aggiungere direttamente all'interno dell'impasto, e non solo in superficie come ho fatto io. Ma non solo, potreste rendere il loro sapore ancor più particolare aggiungendo delle spezie, come paprica o curry, per esempio.
Insomma, come avrete capito, questi crackers sono suscettibili di mille variabili, quindi, liberate la fantasia e seguite i vostro gusto, sperimentando anche abbinamenti insoliti.
Il risultato sarà sempre piacevole e divertente.

crackers integrali con semi di chia


Ingredienti per una trentina di crackers (il numero dipende dalla grandezza dei crackers)

150 g di farina integrale
150 g di farina tipo 1
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
acqua q.b.
sale
per la finitura:
olio extravergine d'oliva
3 cucchiai di semi di chia 
sale

Procedimento:

In una ciotola mescolate le farine con il sale, unitevi l'olio ed iniziate ad impastare aggiungendo poco alla volta l'acqua regolandovi in base alla consistenza. Trasferite l'impasto in un piano di lavoro e lavoratelo fino a quando non sarà diventato morbido, elastico ed omogeneo. Chiudetelo sotto una ciotola capovolta o avvolgetelo in pellicola alimentare, lasciate riposare mezz'oretta.
Riprendete l'impasto e stendetelo in una sfoglia di 2/3 millimetri di spessore dandogli una forma il più possibile rettangolare. Cospargete la pasta con i semi di chia e passatevi sopra, premendo leggermente con il mattarello. Preparate un'emulsione fatta con un paio di cucchiai di olio, un pizzico di sale e poca acqua, spennellatela sulla superficie, facendo attenzione a non togliere i semi di chia. Con un taglia biscotti o una rotella, tagliate la pasta in tanti rettangoli o quadrati, bucherellateli con i rebbi di una forchetta e trasferiteli su una teglia rivestita di carta da forno.
Infornate a 180° per circa 15 minuti, o il tempo necessario perchè si dorino diventando croccanti.
Togliete la teglia dal forno, spennellateli una seconda volta, attendete qualche minuto e poi con una spatola trasferite i crackers su una griglia per lasciarli raffreddare completamente.

crackers integrali con semi di chia


Alla prossima ricetta
Pippi



5 commenti:

  1. Che belli questi crackers integrali assolutamente da provare!! e bellissima l'immagine di Leopoldino che di seguire il passo della mamma proprio non ne vuole sapere, pero' sai che ti dico?!?! meglio cosi! anche io con Achille e' la stessa cosa, un inseguimento continuo e cambi di rotta improvvisi che danno perfettamente il senso della nostra unione a volte ricca d'amore altre volte ricca di nervosismi, le cose piatte e stabili non ci piacciono! preferisco di gran lunga un rapporto in cui ognuno e' libero di esprimere la propria personalita' sia canina che umana! Un abbraccio cara Laura e alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia io adoro il tuo Achille ogni volta che posti una foto mi sciolgo di dolcezza!! Leopoldo è un argento vivo quando siamo fuori quanto un patatone dormiglione se siamo a casa devo ancora abituarmi a questo dato di fatto!! :-)

      un abbraccio

      Elimina
  2. Questi crackers sono bellissimi e con gli animali non c'è speranza, vincono sempre loro come i bambini ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa parole sante, quando vedo quei cagnolini ubbidienti un po' di invidia son sincera mi viene ma poi mi basta guardare il mio Leopoldino che amo così tanto e soprattutto i suoi difetti!! :-D

      Elimina
  3. Ciao cara Laura, questi cracker sono uno spettacolo, di bellezza e bontà!Come sempre bravissima!
    Un dolcissimo abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina