mercoledì 2 settembre 2015

Fichi caramellati

fichi caramellati

E’ dallo scorso inverno che aspettavo questo momento, da quando Teresa, per Capodanno, mi ha regalato un vasetto  contenente una manciata di fichi dorati fluttuanti in un caramello denso e mieloso.

Qualche settimana fa vedendo l’albero di fico del vicino carico di frutti che promettevano bene, le ho mandato un messaggio veloce: “mi mandi la ricetta dei tuoi fichi caramellati ?”, la risposta è arrivata da lì a poco sul mio telefonino esauriente e suggestiva come poche: “Allora: fichi verdi, belli sani e con la buccia. La quantità dipende dal tegame perché devono starci tutti senza che uno vada sopra l’altro. Li lavi, li disponi nel tegame, li copri di zucchero e te li scordi per qualche ora. Trascorso questo tempo aggiungi un bicchiere d’acqua e un pochino di limone grattugiato, non è fondamentale ma ci sta. Cominci a cuocere stando attenta che lo zucchero non si bruci ma vedrai che l’aggiunta dell’acqua funziona. Nella cottura tutto lo zucchero si scioglie e il composto prende l’aspetto di un calderone dove i fichi roteano su se stessi restando integri. Ti puoi distrarre e fare altro. Quando però vedi che lo zucchero comincia a rapprendersi è il momento di stare nuovamente attenti perché vedrai che ad un certo punto si ‘appalla’. Ecco, lì devi spegnere, prima di quel punto o non riuscirai a mangiarli perché da freddi saranno cristallizzati. Il consiglio è di provare la prima volta con una piccola quantità in modo da capire tempi e consistenze, poi tratti il composto come una marmellata: metti nei barattoli sterilizzati, capovolgi, aspetti e mangi!” 

Torno subito

candied figs

Ingredienti per due vasetti da 250 ml :

20/25 fichi freschi, non ammaccati, sodi ma maturi e integri

400/500 g zucchero semolato

1 bicchiere d’acqua

scorza grattugiata di 1 limone non trattato

candied figs

Non potrei raccontarvi la ricetta meglio di come Teresa lo ha fatto per me, seguendo le sue indicazioni mi sono presa anche la libertà di preparare altre piccole cose mentre i fichi ‘roteavano nel calderone’.

L’unica differenza è che dopo un primo tentativo con dei fichi comprati, pagati un occhio della testa ma che non sapevano di niente, non ho avuto altra scelta che tornare a far visita, di notte, all’albero di fichi del mio vicino. Tutti quei rami sporti in avanti, carichi di frutti sembravano dire: ‘prendimi’. Così li ho presi. Tanti e buoni.

Per invasarli ho sterilizzato i vasetti di vetro nel microonde per alcuni minuti dopo averli lavati molto bene in acqua calda e sapone, ho adagiato con molta attenzione una decina di fichi per vasetto e ricoperti con il caramello ancora bollente. A questo punto li ho sigillati ermeticamente con i tappi nuovi, capovolti a testa in giù  ho aspettato che si raffreddassero e facessero il sottovuoto. Ora quei vasetti sono etichettati e  ben allineati, accanto alla conserva di pomodoro, nella mia dispensa, rigorosamente al buio, aspettando Natale per iniziare a gustarli con formaggi stagionati o delicate carni bianche.

candied figs

 

candied figs

Buon settembre a tutti!

Pippi

10 commenti:

  1. Sono letteralmente incantata!

    RispondiElimina
  2. Aspetto settembre per prepararmi i miei vasetti di fichi. Me ne innamorai quando vivevo a Ferrara e da allora ho sempre cercato il modo per portarli in cucina, visto che a Napoli non si preparano in questo modo. E' inutile dirti che narrati da te, attraverso le tue foto e le parole di Teresa, li trovo ancora più belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola sono davvero una delizia e riuscire a gustarseli a Natale ti regala un profumo estivo che ti rianima :-)
      grazie Paola sei sempre carina con me, un bacio!!

      Elimina
  3. La loro morte con un buon formaggio!!!! Bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhhh si hai perfettamente ragione!! grazie Mila!!

      Elimina
  4. Bellissima versione con solo zucchero! Io faccio quelli con l'aceto, ma proverò anche questi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, con l'aceto? ma davvero? non conosco questa ricetta ma sono quindi in agrodolce ?

      Elimina
  5. Risposte
    1. ciao Monica, sapessi che buoni! :-) un bacinooooo

      Elimina