lunedì 29 dicembre 2014

Kugelupf ai frutti rossi

Kugelhupf-2897-007 

Pochi giorni ancora e un nuovo anno sarà.

Stamattina, come al solito, sono scesa per prima in cucina, ho spalancato le persiane verso il giardino e ho visto che una sottile coltre bianca ricopriva i fili d’erba, allora mi sono stretta nel maglione di lana, ho respirato l’aria pulita e frizzante e, grata, ho rivolto lo sguardo al cielo, finalmente azzurro e sgombro da fastidiose nuvole. E mentre la teiera, sul fuoco, fischiava, sono rientrata nel tepore rassicurante della casa ancora addormenta.

Il freddo è arrivato finalmente e la stagione sta riprendendo il passo con la normalità. Non vedevo l’ora. Ho bisogno di sentire l’aria fredda che passa attraverso le narici, le mani come ghiaccioli che si scaldano sfregandosi l’una con l’altra, le orecchie intiepidite dentro un cappello di lana. Ho voglia di accendere la stufa nei pomeriggi, di arrotolarmi dentro la sciarpona e di uscire a raccogliere foglie di alloro fragranti per farne infusi aromatici. E’ in giornate come questa, poi, che mi vien voglia di impastare. Un dolce soffice, questa volta, che lieviterà, lieve, sotto una coperta rosa.

E mentre sul web, in questi giorni, spopolano meravigliosi panettoni e pandori rigorosamente fatti a mano con ‘rinfreschi multipli, triplici lievitazioni e asciugature a testa in giù’, io che faccio? Con un pizzico di vergogna, impasto velocemente un piccolo dolce austriaco/alsaziano, addirittura in una versione semplificata da realizzare ma molto efficace.

Mi scuserete ma son sicura non vi deluderà.

Poche ore ed avrete un dolce perfetto da offrire per la colazione del primo  dell’anno.

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”! Noi ci rivediamo nel 2015 Stella

Kugelhupf-2924

Ingredienti

330 g di farina manitoba

150 g di burro

75 g di zucchero

150 ml  di latte parzialmente scremato

1 uovo

70 g di frutti rossi disidratati

12 g di lievito di birra fresco

½ cucchiaino di sale

Scorza grattugiata di un limone limone

Per la decorazione

Zucchero a velo

125 g di ribes rossi

 

Kugelhupf-2863-2

Procedimento

Metto in ammollo in poca acqua tiepida, per una decina di minuti, i frutti rossi disidratati, poi li scolo e li asciugo bene tamponandoli con carta da cucina.

Sciolgo il lievito di birra fresco in pochissima acqua appena intiepidita.

Nella ciotola dell’impastatrice metto la farina, lo zucchero, l’uovo, il lievito, il latte (tutto a temperatura ambiente) e  comincio ad impastare a velocità bassa, dopo alcuni minuti aggiungo il sale.

Unisco poco alla volta  il burro ammorbidito e continuo ad impastare. Con una spatola  incorporo delicatamente la scorza grattugiata del limone e i frutti rossi reidratati. Per far sì che non ‘precipitino’  sul fondo dello stampo, li spolvero con poca farina e poi li incorporo al composto.

Metto l’impasto dentro lo stampo imburrato e infarinato, copro con un panno pulito e inumidito e lascio lievitare in luogo riparato, lontano da correnti d’aria, per un paio di ore.

Quando l’impasto sarà lievitato inforno a 180° per circa 30/35 minuti.

A fine cottura lascio che il dolce si intiepidisca nello stampo per 5 minuti, poi lo capovolgo su una gratella e in modo che si raffreddi completamente.

Ho scelto di decorarlo con una semplice spolverata di zucchero a velo e dei rametti di ribes rosso ma potete sostituite i ribes rossi disidratati con uvetta, canditi, gocce di cioccolato, pinoli o altra frutta secca, mentre lo zucchero a velo può diventare una glassa da far scivolare sulla superficie, mescolandone 100 g a due cucchiai scarsi di acqua.

Kugelhupf-2870

 

 

Kugelhupf-2935-2

con amore

Pippi

Cuore rosso

28 commenti:

  1. Laura, anche se nn scrivo sempre, sappi che adoro i tuoi piatti e che le tue foto mi fanno letteralmente impazzire!!! Ma come faiiiiiiiii a farle così bellllllleeeee!!!! Ufffff...
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia cara grazie per i tuoi commenti e la tua stima e scusami se a volte non rispondo immediatamente ma spesso vedo le cose attraverso il cellulare con il quale mi è difficile commentare... un abbraccio e buon anno!!

      Elimina
  2. Decisamente quello che ci vuole per un ben augurale nuovo anno! Perfetto e con quella nota di risso che è perfetta!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia Laura! Tanti cari auguri... Erika

    RispondiElimina
  4. Un meravigliosa racconto che ho goduto ad ogni parola. Aspettavo il freddo anche io.
    E si, la tua ciambella è meravigliosa e la preferisco ad ogni panettone!
    Un abbraccio Laura e tantissimi auguri per un nuovo anno ricco di salute, gioia e serenità <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna grazie!! poche parole in effetti ma gli auguri sono sinceri e sentiti... a presto!!

      Elimina
  5. Buonissimo il kugelupf o come caspiterina si scrive....anche io l'ho fatto di recente e mi è piaciuto tantissimo. Il tuo è fantastico a partire dalla presentazione. Sei sempre SUPER !!! baci baci
    P.S. Rimango sempre in attesa del tuo corso avanzato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kiara in effetti non mi sembra tu ne abbia molto bisogno, le tue foto sono sempre più belle ;-)

      Elimina
  6. complimneti è una meraviglia,buon anno cara

    RispondiElimina
  7. Ma è un dolce fantastico anche questo! E semplificato è meglio ancora....ma io sono di parte...amo fare le cose semplici e veloci!
    Questo kugelupf mi incuriosisce sempre di più, l'ho visto spesso in giro ma non l'ho mai fatto. Che dici...ci provo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica provalo!! in effetti sono per semplificare quando si può, non sono molto costante e sono curiosa di vedere il risultato ;-)

      Elimina
  8. i tuoi racconti sono sempre favolosi e pieni di calore e poi che dire di questo dolce, favoloso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena grazie !! piccoli racconti.. flash più che altro... heheh un baciooo

      Elimina
  9. Deludere tu?????!!?? Ma non credo proprio......anche le ricette semplici hanno il suo perché e se poi sei tu a rappresentarle...bhe...allora diventano davvero sofisticate!!! Auguri Laura....buon Anno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gabilaaaa tu fai delle cose fantasticheeee!!! :-) sei brava in tutto :-) grazie tesoro!! un bacione e spero davvero che questo nuovo anno mi porti un incontro con te!

      Elimina
  10. Ciao Laura!! Ecco il dolce che aspettavo,era già un pò che ce l'avevi presentato su fb..ecco la ricetta..deve essere davvero buono..per la foto poi non se ne parla..approfitto di questo tuo ultimo post dell'anno per farti i miei auguri!!Bacioni e a prestissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pippi bella grazie e poi tra pochi giorni ci prendiamo un bel caffé insieme per festeggiare il nuovo inizio!

      Elimina
  11. Io che amo il caldo... non disdegno questi giorni di vento che spazza via le nubi e ci regala sole e freddo e quel cielo limpido di cui racconti.. l'aria quì in città non è così pulita ma lo sembra di più in queste giornate.
    E io che ho trascorso l'infanzia in campagna ricordo quella brezza fredda e pulita del mattino... il tuo dolce è bellissimo e le foto di più.
    Ti auguro un sereno 2015 pieno di buone novità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Laura, grazie... abbiamo ricordi in comune... il dolce è semplice ma buono buono ;-) un caro augurio anche a te!

      Elimina
  12. Davvero una ricetta golosissima :-P Complimenti cara e colgo l'occasione x augurare a te e ai tuoi cari un felice anno nuovo <3
    A presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Consuelo un augurio a te!! :-)

      Elimina
  13. Con un pizzico di vergogna? Ma smettila. Sei sempre perfetta e le tue foto rendono l'idea di cosa voglia dire "me ne sto a casa al calduccio mentre fuori l'inverno fa capolino". Sto bevendo il mio solito caffellatte....mi passe una etta del tuo dolce? Io ti do i miei biscotti ai fiocchi d'avena home made!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca...ti aspetto ..dai beviamoci un caffellatte insieme!!! ;-)

      Elimina
  14. La semplicità è sempre vincente!
    Fantastiche foto e ricetta molto invitante!
    Buon 2015 anche a te!
    Franca

    RispondiElimina