sabato 24 maggio 2014

Brioche Perdue, albicocche e lamponi

Brioche perdue, albicocche e lamponi -2079-003

Ci sono note, che non ascoltavo da anni, oggi nella mia testa. Per tutto il giorno. Note lente, cadenzate, fatte di violini, campanelli e un pianoforte. Accordi semplici (ascoltami )La Re La Re La Sim7 Re Mi , che si ripetono in un giro che una volta riuscivo a comporre sul manico della mia chitarra. Parole che riaffiorano facilmente come le avessi imparate ieri, o forse solo perché legate indissolubilmente a quelle note. E i ricordi si fanno strada. Il disco in vinile che gira e gira e gira sul piatto, quel fruscio ritmico appena prima dell’attacco del pianoforte, la finestra del terrazzo spalancata sul giardino, la musica che riempie la stanza, riempie me e  piano piano si riversa fuori come un fiume incontenibile.

Quel disco, graffiato dall’uso, è ancora con me. 

Lì si parla di fragole e di un orologio fermo sopra la città, qui abbiamo lamponi e albicocche in un dolce antico della tradizione francese, come se il tempo si fosse fermato.

Pain perdu. Il pane avanzato a cui, con un gesto d’amore, si ridona la vita, trasformandolo in qualcosa di diverso.

Ho scovato questa ricetta sul web. L’autore del blog ricicla i croissants, e oltre ai lamponi utilizza le mele. Volendo dare una versione squisitamente estiva ho sostituito le mele con le albicocche, ho poi utilizzato le brioches al posto dei croissants, ma sempre e rigorosamente del giorno prima.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

Ingredienti per una teglia da 24 cm di diametro:

5 brioches del giorno prima

6 piccole albicocche

160 gr lamponi (tenetene una manciata per la decorazione)

60 ml acqua

2 cucchiaio di zucchero

3 uova + 2 tuorli

120 gr zucchero

120 ml latte intero

200 ml panna fresca

40 gr mandorle a lamelle

zucchero a velo per decorare

Imburrate una pirofila, dividete le brioches a metà longitudinalmente e, con la base di ciascuna brioche, ricoprite il fondo della pirofila.

In una padellina antiaderente mettete due cucchiai di zucchero, 60 ml di acqua e le albicocche, lavate, asciugate e tagliate in quarti. Fate cuocere a fiamma media per qualche minuto fino a quando l’acqua non sarà evaporata quasi del tutto e le albicocche saranno diventate tenere di un colore acceso.

Distribuite le albicocche sulle brioches, unitevi i lamponi e ricoprite il tutto con l’altra metà delle brioches. Premetele leggermente.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

In una boule lavorate con una forchetta le uova con lo zucchero che si deve semplicemente sciogliere, non dobbiamo incorporare aria, unite il latte e la panna. Versate la crema sopra le brioches premendo un pò, in modo che se ne imbevano e lasciate riposare una mezz’oretta.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

Prima di infornare cospargete la superficie con un pò di zucchero e le mandorle a lamelle.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

Infornare a 160° per 45 minuti.

 

Brioche perdue, albicocche e lamponi

A fine cottura tirate fuori la torta dal forno, lasciate intiepidire qualche minuto e poi spolverizzatela, se vi piace, con lo zucchero a velo e aggiungete qualche lampone che avrete tenuto da parte.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

Servitela subito, ancora tiepida.

Brioche perdue, albicocche e lamponi

 

with love

Pippi

16 commenti:

  1. Le tue foto mi fanno sognare.

    RispondiElimina
  2. Foto meravigliose...sono incantata!

    RispondiElimina
  3. semplicemente da svenimentooooooo.......

    RispondiElimina
  4. E' vero... è proprio fatto con amore! :)

    RispondiElimina
  5. ottimo l'ho visto tempo fa nella rivista sale e pepe una preparazione simile anche se mi aveva incuriosito e mi ero riproposta di prepararla poi è andata nel dimenticatoio adesso visto da te è spettacolare, complimenti,felice weekend

    RispondiElimina
  6. e va beh!questo si che mette il buonumore!!!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia! Anche io l'avevo vista in giro sul web e il solo nome "pain perdue" mi sembra così suggestivo ed evocativo da invogliarmi a provare. Adesso che vedo le tue foto sono letteralmente soggiogata da questo dolce...come ne vorrei uno adesso!! Bellissimo, davvero.
    Ciao,
    Alice

    RispondiElimina
  8. ... questa non me la faccio scappare... devo provare..
    poi con le tue foto questo dolce sembra uscire dal monitor!
    complimenti come sempre!
    un abbraccio
    tiziana

    RispondiElimina
  9. Sappi che te la copio IMMEDIATAMENTE!!!!! Come sempre è inutile dirtelo le foto sono golose quanto la ricetta!!!

    RispondiElimina
  10. Grandiosa e magica come sempre....! Un grosso bacio, Ale.

    RispondiElimina
  11. ogni volta che passo di qua ho voglia di provare le tue ricette!!!!!
    bacio

    RispondiElimina
  12. Ed ecco la voglia di svegliarmi presto, andare in cucina e iniziare a preparare questa dolce colazione per due.
    Credo non possa esserci buongiorno migliore!

    Un dolce con amore e la voglia di stupire ogni giorno, non mancano mai!
    Un abbraccio

    Juliette à pois

    RispondiElimina
  13. Ma che idea originale!!! Questo dolce è una meraviglia...Complimenti davvero!!! A presto, Mary

    RispondiElimina