martedì 17 dicembre 2013

Pithivier alle mandorle - Almond Pithivier

 

pithivier alle mandorle-4473-3

( la colonna sonora di questo post…scoprila e ascoltala con me:  http://youtu.be/-rROTA0lER4)

Quando si avvicina questo periodo mi prende una strana nostalgia non so nemmeno io di cosa, o forse si…  è come rimescolare  sensazioni, ricordi, profumi, momenti ormai andati via. Tutto cambia. Neppure io sono la stessa di ieri….le persone cambiano, è vero, ma alcune ti sorprendono, perché all’improvviso ti appaiono tanto diverse da come le avevi immaginate. Ecco appunto ‘immaginate’. E di nuovo fai i conti con te stessa.

Allora sapete che faccio ? Accendo le luci dell’albero che finalmente troneggia vicino al pianoforte, metto un pò di musica, di quella che ammorbidisce le pieghe della vita e ci scivola dentro che è un piacere, le scarpe sono finite al volo nell’angolo più lontano e mi abbandono alle note… non voglio sapere altro stasera.

Chiudo gli occhi e allento la presa. Certe cose vanno lasciate andar via.

Dopo è come ricominciare. Dopo, è un altro giorno.

 

Ogni occasione è buona per festeggiare nella mia cucina, e allora che festa sia!  Questo dolce francese è di una bontà disarmante, te ne accorgi subito mentre mescoli il burro morbido con le mandorle in polvere e lo zucchero e lasci che la scorza dell’arancia grattugiata cada come pioggia sulla crema…. da qui in avanti è un tripudio di profumi...non si può resistere.

E’ buono appena sfornato, è buonissimo freddo …. è favoloso anche il giorno dopo…insomma ogni momento è perfetto per mangiarsene una fettina.

Seguite il mio consiglio…  con la leggerezza nel cuore, fatevi un regalo domani. :-)

pithivier alle mandorle-4478

Ingredienti

Due dischi di pasta sfoglia

1 uovo leggermente sbattuto

Farcia

140 gr burro ammorbidito

140 gr zucchero

140 gr mandorle tritate finemente

20 gr farina

2 uova leggermente sbattute

2 cucchiai di rum

Scorza arancia grattugiata

Per la decorazione

Zucchero a velo

pithivier alle mandorle-4481-2

 

Lavorate il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbidissima. Unite le uova leggermente sbattute, il rum, le mandorle tritate finemente, la buccia grattugiata di una arancia e la farina. Mescolate con una spatola per amalgamare bene il tutto.

Stendete su una teglia il disco di pasta sfoglia sopra un foglio di carta da forno, distribuitevi sopra la farcia di mandorle e burro lasciando un bordo di 2 cm che spennellerete con l’uovo sbattuto. Coprite con l’altro disco di pasta sfoglia e con le dita premete sui bordi per saldarli insieme. Spennellate la superficie con l’uovo sbattuto ed infornate a 160° per 30 minuti circa.

Prima di servire spolverizzate generosamente con lo zucchero a velo.

pithivier alle mandorle-4487-2

 

pithivier alle mandorle-4484-2

 

pithivier alle mandorle-4483

Ingredients:

2 circles of puff pastry 

1 egg, lightly beaten

For the almond cream: 

140 g butter, softened

140 gr granulated sugar

140 gr finely chopped almonds

20 g flour

2 eggs, lightly beaten

2 tablespoons rum

Grated orange zest

For the decoration:

icing sugar

Beat butter with  sugar for a few minutes until the sugar has been incorporated with the butter. Add the lightly beaten eggs, the rum, the chopped almonds, the grated zest of one orange, the flour and mix togeter.

Spread the almond mixture on the pastry circle to within 2 cm of the edge. Brush the edge of the pastry circle with the beaten egg. Place the remaining pastry circle over the filling and crumps the edges of the circles together.

Bake for 30 minutes at 160° until  the pastry is golden brown. Remove the pastry form the baking sheet and let cool completely on a wire rack. Sprinkle the pastry with the icing sugar before serving.

 

with love

Pippi

19 commenti:

  1. Un dolcino davvero delizioso...anche il mio albero è vicino al pianoforte, che è ormai diventato un porta cose e ricettacolo di polvere... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i pianoforti...mi sa che fanno tutti la stessa fine.. :-)

      Elimina
  2. Seguirò il tuo consiglio... le feste e l'inizio di un nuovo anno ti fanno sempre guardare al passato: nostalgia, amarezza, ma anche tanta gioia e voglia di vivere ancora tante amicizie e progetti nuovi.
    Ascolterò la canzone e mi coccolerò con una fetta di questa delizia! Le paturnie spariranno...resterà solo la voglia di ripartire! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) ci consoliamo insieme!! Mari mi ridai il tuo contatto di fb così ti inserisco nel gruppo? scusami ma non trovo più il tuo appunto ..perdonami...

      Elimina
    2. https://www.facebook.com/cucinaverdedolcesalata
      :-)

      Elimina
  3. grazie per la ricetta e complimenti per le foto fantastiche

    RispondiElimina
  4. Che delizia! Questa te la rubo e la propongo per il mega pranzo di domenica con il quale, tutti gli anni, qui festeggiamo Yule, il Solstizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehy ma davvero?? buona festa per il solstizio allora! :-)

      Elimina
  5. Questo è il primo anno in cui per ora sono riuscita a tenere a fremo la nostalgia che puntualmente, sotto Natale, coglie anche me... forse perché gli impegni, le preoccupazioni (e per fortuna anche qualche soddisfazione) presenti sono più invadenti.
    Ma sono certa che, magari la sera della vigilia, anch'io entrerò in mood malinconico.
    Il dessert che proponi mi pare simile al gateau dei Re Magi francese, quello in cui si nasconde una monetina e chi la trova sarà il re della festa.
    Foto vibranti, macchéttelodicoaffà?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena è in questo periodo che mi accorgo anche di quanto sono fortunata ad avere amici e amori tanto importanti nella mia vita... ;-) é un dolce simile in effetti .... grazie tesoro... ma anche le tue foto stanno migliorando moltissimo e piano piano esce fuori tutto il bello che c'è in te... fidati!! <3

      Elimina
  6. questa e'da provare ASSOLUTAMENTE!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mirtilla è pericolosa ti avverto... io di solito porto sempre metà delle torte alla mia mamma... questa non c'è arrivata... ;-)

      Elimina
  7. Non conoscevo questo dolce ma... deve essere una vera coccola per il palato!
    A presto

    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di più Laura ...di più che una coccola.... provare per credere... :-*

      Elimina
  8. momenti di dolce tranquillità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhhh siii Milady...ne ho bisogno... ;-)

      Elimina
  9. La pippi è sempre la pippi...ma la fotografa Laura Adani è una grandissima!
    :-)
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simooooooooo !!!! <3 <3 <3 (peccato che non si vedono i cuoricini....) grazie tesoro !! :-) mi gongolo un pò stasera... :-*

      Elimina