lunedì 8 ottobre 2012

Buccellato glassato al miele con fiori di campo–Buccellato with honey frosting and wildflowers

(english translation at the end  of the post)

E’ l’alba.

Mi piace aspettarla ed è un sollievo quando spunta da dietro la montagna. 

Da ragazzina di certezze non ne hai, non ti servono. Vivi di sogni. Ti nutri di piccoli attimi, ti innamori ad ogni cambio di stagione ed ogni volta pensi, sarà per sempre.

Per sempre...

Crescendo credi di dover cercare un punto d’arrivo e ti affanni in mille modi… ma  non lo trovi.

Solo adesso mi accorgo di come la vita si srotoli davanti a me nelle direzioni più impensabili.

E  a volte, mi stordisce.

Poi, per fortuna, spunta sempre l’alba.

Occhiolino

Tempo fa sono andata a visitare insieme a Simona e a Federica, mia nipote, una bella azienda agricola che si trova proprio vicino a casa mia: Azienda Agricola Carmazzi Marco - Via della Fontanella, Torre del Lago Puccini (LU) - Tel: 0584.340.941.

La particolarità di questa azienda è che ha una sezione importante dedicata alla coltura di fiori edibili biologici.

Una bella scoperta per chi ama i fiori non solo ‘sulla’ tavola ma anche nel piatto.

Me ne parlò Jaime Sabatés che ha anche un interessante blog dedicato alle ricette con i fiori e alle novità nel settore. Fateci una visitina non ne rimarrete delusi!

E adesso una torta semplice di quelle però che rappresentano una piacevole ‘certezza’, un irrinunciabile punto d’arrivo...

Ingredienti:

230 gr burro a temperatura ambiente

230 gr zucchero

230 gr farina auto lievitante 00

4 uova

4 cucchiai di latte

Semi di vaniglia

Fiori di campo freschi

Un pizzico di sale

100 gr miele d’acacia

Procedimento:

in una ciotola sbattete il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida e soffice.

Aggiungete le uova una alla volta, incorporandole delicatamente, la farina setacciata, i semi di vaniglia e il pizzico di sale. Mescolate bene e versate 4 cucchiai di latte.

Imburrate una teglia di circa 24 cm di diametro e versatevi il composto. Infornate a 160° per 35/40 minuti.

Dopo averlo sfornato fatelo raffreddare leggermente, toglietelo dallo stampo e ricoprite la superficie con una generosa quantità di miele d’acacia. Decoratelo con i fiori freschi.

Buccellato with honey frosting and fresh wildflowers.

ingredients:

230 g butter at room temperature

230 gr sugar

230 gr self raising flour 00

4 eggs

4 tablespoons milk

Vanilla seeds

Fresh wildflowers

A pinch of salt

100 g of acacia honey

procedure:

In a large bowl whisk the butter  at room temperature with the sugar until obtain a smooth and soft cream.

Add eggs, one at a time, the sifted flour, 4 tablespoons of milk, vanilla seeds and a pinch of salt, mixing very well.

With some melted butter, grease a baking dish  of about 24 cm of diameter and pour the  eggs mixture. Bake at 160 degrees for 35/40 minutes.

Let cool slightly and spread the top with acacia honey. Garnish with some fresh flowers.

 

Alla prossima

la vostra

Pippi

Occhiolino

24 commenti:

  1. queste immagini parlano da sole...e questi fiori rallegrano gli occhi e il cuore!
    Buon lunedì cara amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm mi hai fatto venire l'acquolina!!ho avuto il tuo indirizzo grazie a Fulvio, il signore che gestiva il negozio di articoli da regalo, lista nozze.... Ti lascio il mio (volgarissimo) blog di ricette (capirai perché .....) http://piattiortoemusica.blogspot.com

      Elimina
  2. il sole che sorge rassicurante come sempre così come i gesti consueti nel rifare una torta di tradizione.non conoscevo questo dolce anche se ne avevo sentito parlare per cui ho scoperto qlc di nuovo!

    RispondiElimina
  3. me la sto divorando con gli occhi , foto meravigliose!

    RispondiElimina
  4. ogni tuo post è pura poesia.

    RispondiElimina
  5. ciao volevo invitarti al nostro concorso
    http://orodorienthe.blogspot.it/2012/10/buongiorno-tuttei-voi-e-con-viva-e.html

    RispondiElimina
  6. ciao Laura, che belle foto e che bel dolce. Sempre brava :)

    RispondiElimina
  7. Buongiorno cara Laura!!!! Niente di più vero delle tue parole che sono poesia! A quest'ora vedere questo ben di dio di dolce mi fa venire un certo languirono. Sempre unica!!!!! Un bacio e a presto.Ciao Paola.

    RispondiElimina
  8. L'alba spunta sempre. Sempre. Se poi ci si sveglia, si viene al lavoro, si passa a fare una pausa caffé dalle amiche foodblogger preferite e si trova la foto di una ciotola, con un cucchiaio di legno e un tuorlo che occhieggia in tutto il suo bellissimo vestitino arancione...io dico che sono felice. Sei davvero una grande.
    simo

    RispondiElimina
  9. Simo sono stata un periodo senza fiori...ora ne avevo proprio voglia! :-*

    eh si Lucy un dolce rassicurante che non ti delude mai. :-)

    Mary grazie !! :-)

    Vaty cara.... :-*

    Orodorienthe...arrivo subito a vedere di cosa si tratta .. grazie!

    Memole ...heheh ;-)

    Stefania... ciaooooo :-* grazie ti abbraccio!

    Poletta la poesia esiste solo se sappiamo coglierla..e tu ci riesci perchè sei una persona oltremodo sensibile e ricettiva...ti voglio bene
    :-*

    Simo che bello che vieni a farmi visita per la pausa pranzo.... è una cosa stupenda è come se prendessimo il caffè insieme... grazie!! :-*

    RispondiElimina
  10. Non è la prima volta che cucini con i fiori, ricordo che avevi provato qualcosa dopo il nostro incontro a Lucca, è bello poter avere delle certezze su quello che mettiamo nelle nostre ricette e su quello che ci aspetta da una torta semplice ma meravigliosa così.... Un bacione!

    RispondiElimina
  11. Ely hai ragione... a Lucca comprai dei fiori, ti ricordi?? feci una torta di mele dedicata ad una amica.

    un bacione grande!

    RispondiElimina
  12. i fiori ingentiliscono tutto, anche questa torta che è "gentile" già a crudo,figurarsi cotta!

    RispondiElimina
  13. I fiorni riescono a non farmi pensare che sta arrivando l'inverno... Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  14. E' vero, a ventanni pensiamo di poter mangiare il mondo, a 30 ti chiedi se sia il mondo a mangiare te ed a 40, sei già stato digerito!
    Ma siamo poi così sicuri che le certezze servano...? :-)
    Una fettina nel mentre ci penso, l'assaggerei volentieri! Simo!

    RispondiElimina
  15. Pippi adoro te , le tuo foto e la tua ricetta!!! :D

    RispondiElimina
  16. il buccellato il buccellato di lucca revisited! :)

    RispondiElimina
  17. Delizioso tutto: torta, fiori, luci e soprattutto tu cara Pippi con le tue parole!
    Un abbraccio,ficoeuva

    RispondiElimina
  18. Milady... vero e sapessi che bontà ripulire la ciotola... :-D

    Mila ma anche d'inverno ci sono dei bei fiori...cerchiamoli :-*

    Simona... :-D :-D meglio pensarci su un pò... hehehe

    Gio..... :-* :-* :-*

    Pola ciaooo!! :-)

    Maecello benvenuto... scusa il ritardo con cui rispondo...arrivo subito da te! :-)

    Elisabetta :-) un bacetto!!

    FicoeUva.... ho voglia di rivedervi tutti e 5 però..... :-*

    RispondiElimina
  19. ciao! che meraviglia! ti va di partecipare con questa ricetta (e anche altre se vuoi) alla mia raccolta

    http://dolcizie.blogspot.it/2012/10/ciao-e-buona-giornata-tutti-ecco-per.html

    Ti aspetto
    Sara
    ps. sei bravissimissima!!!

    RispondiElimina
  20. ciao! che meraviglia! ti va di partecipare con questa ricetta (e anche altre se vuoi) alla mia raccolta

    http://dolcizie.blogspot.it/2012/10/ciao-e-buona-giornata-tutti-ecco-per.html

    Ti aspetto
    Sara

    ps sei bravissimissima!

    RispondiElimina
  21. Ciao,
    ho scoperto per caso il vostro gruppo di amiche e vi sto scoprendo poco a poco...complimenti per le foto sono stupende!!! Per non parlare delle ricette...
    Mi sono già unita ai tuoi lettori, se ti va di venire a fare un salto sul mio blog ne sarei ben felice!

    A presto,
    Danja

    RispondiElimina