sabato 25 agosto 2012

Chutney di kumquat e rosmarino–Kumquat chutney with rosemary -

(English translation at the end of the post)

Credo che  le nostre case in qualche modo ci assomiglino. Per lavoro ne vedo tante, soprattutto arredate, e da lì capisco subito con chi ho a che fare. C’è chi riesce, infatti, a rendere confortevole con tre cosine in croce, una stamberga e chi non riuscirebbe a rendere piacevole neppure una reggia. E’ una questione di ‘anima’.

In casa mia la cucina è il luogo in cui mi sono espressa di più (per così dire). E’ qui che mi sento padrona di me stessa. La trovo bella. Piena di troppe cose, è vero, ma con un senso nel suo disordine. C’è posto per tutto qui, e se non c’è lo trovo. E’ il luogo in cui ‘vivo’ di più, non solo perché mi piace cucinare, ma è anche la stanza in cui studio, leggo, scrivo e fotografo. Sarà che è luminosa e dalla finestra posso godere dei colori del giardino che cambiano con le stagioni (in primis la betulla laggiù, vicino alla recinzione), sarà che è calda d’inverno e fresca d’estate, sarà che è colorata di un giallo ‘fiore di zucca’ e che quindi sembra ci sia sempre il sole.

E’ la cucina che, dall’ingresso principale, ti trovi proprio davanti agli occhi: la porta a vetri sempre aperta con tre cuori appesi che ti invitano ad entrare. E tutti, immancabilmente, entrano in cucina e poi escono in giardino.

E’ qui che insieme alle orchidee, ‘coltivo’ con cura la mia serenità.

Occhiolino

L’imput a preparare questo chutney me lo ha dato una mia carissima amica, Laura, che  giorni fa mi ha regalato questi mandarini cinesi e che, a sua volta le sono stati regalati dalla vicina di casa che ne ha una pianta rigogliosissima. Adoro questi passaggi di mano in mano!

Tra l’altro ho scoperto che fanno parte della specie asiatica che si chiama Fortunella …. quindi sono anche ben augurali!

Prima di finirli uno ad uno, ho pensato di utilizzarli per qualcosa che durasse un pò di più che un sol boccone. Si mangiano infatti interi ed io amo il contrasto tra il gusto dolce e aromatico della buccia e l’aspro del loro succo.

Tempo fa mi ero appuntata una ricetta di Alex di Foto e Fornelli, che è risultata davvero perfetta. Ho fatto solo qualche piccolissimo cambiamento ma la sostanza non cambia.

Ingredienti:

500 gr kumquat (mandarini cinesi)

1 cipolla rossa

1 spicchio d’aglio

60 gr zucchero di canna

50 ml aceto di mele

cimette di rosmarino

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1/2 cucchiaio di paprica forte

1 peperoncino

Procedimento:

Lavate e asciugate i mandarini cinesi e tagliateli in quattro parti eliminando i semi (se qualcuno vi sfugge lo toglierete in cottura).

Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili, ma non troppo.

Tritate lo spicchio d’aglio.

In una casseruola (io ne ho utilizzata una antiaderente) mettete tutti gli ingredienti insieme: mandarini, cipolla, zucchero di canna, l’aceto di mele, uno spicchio d’aglio tritato, zenzero in polvere, paprica in polvere, il peperoncino intero che poi toglierete a fine cottura e tanti teneri aghi di rosmarino.

Fate cuocere a fiamma media per una quarantina di minuti. Deve assumere la consistenza di una confettura:

lucida e densa:

Versatelo ancora caldo in contenitori di vetro sterilizzati. Con questa dose ho riempito un vasetto da 1/2 l, abbondante se lo servite come ‘antipasto’/’aperitivo’ in accompagnamento a dei formaggi stagionati,  in una cena per sei/otto persone.

E’ piaciuto, moltissimo.

Grazie Alex!!!

Kumquat chutney with rosemary.

ingredients:

500 gr kumquat (Chinese mandarins)

1 red onion

1 clove of garlic

60 g of brown sugar

50 ml apple cider vinegar

tender rosemary leaves

1 teaspoon of ginger powder

1/2 tablespoon of strong paprika

1 chilli

Method:

Wash and dry the kumquats and cut into four pieces removing the seeds (if some seed remains you can remove during cooking).

Peel the onion and cut into thin slices, but not too much.

Chop the garlic.

In a saucepan (I used a non-stick one) put all the ingredients together, chinese tangerines, onion, brown sugar, apple cider vinegar, a clove of minced garlic, ginger powder, paprika powder, a chilli that then you can remove after cooking and lots of tender rosemary leaves.

Cook over medium heat for about forty minutes. It should take

the consistency of a jam: glossy and thick.

Pour, still hot, in sterilized glass  jars. With this dose I filled a 1/2 l jar, abundant if you serve it as 'appetizer' to accompany mature cheeses at a dinner for six / eight people.

They loved it!

Alla prossima

la vostra Pippi

Rosa rossa

19 commenti:

  1. Anche un'amica di mia mamma ha una pianta rigogliosissima di mandarini cinesi ed ogni anno ce ne regala un bel sacchettone...ora so come utilizzarli, grazie!
    Adoro la descrizione della tua cucina. Anche in casa mia è il luogo che amo di più, l'abbiamo ridecorata da poco, anche se purtroppo la luce è quella che è...è l'unico grande difetto!
    Un bacione, GG

    RispondiElimina
  2. Che bella ricetta, io non li ho mai assaggiati ma in questa versione mi ispirano davvero tantissimo. Un bacione

    RispondiElimina
  3. segnatissima la ricetta appena crescono i miei, anche perche'cosi'non riesco a mangiarli ma mi piace molto accompagnarli con le pietanze!baci

    RispondiElimina
  4. Ciao, anche io concordo con ciò che hai scritto: a volte dei buchi di cucina sono molto piu' belli e confortevoli di certe super cucine fredde e senza anima...dipende da chi li vive renderli vivi e caldi a loro volta...La mia cucina non e' niente di che, diventa molto spesso un campo di battaglia, ma adesso che stiamo pensando di rifare i pavimenti e pensavamo di cambiarla, non ci riesco...mi piace così come e' come e' diventata con le sue aggiunte nel tempo, come mi fa sentire "a casa" ...
    Le tue foto sono splendide, come del resto le tue ricette, i miei migliori complimenti per tutto!
    Ciao e buon fine settimana, Mila

    RispondiElimina
  5. Giada :-) ogni cucina ha un suo mood particolare, ricordo la cucina un pò buia ma accogliente e confortevole di mia nonna...è chi ci vive che rende gli ambienti 'luminosi'..ed io sono sicura che la tua è una cucina piena di luce... :-*

    Colombina a me li regalano abbastanza spesso anche se sto pensando di aggiungerne una piantina in giardino. Sono particolari e deliziosi anche da abbinare ad un arrosto di maiale in forno per esempio. a presto!

    Lucia io sono per i sapori contrastanti per cui ci vado a nozze con un cesto di questi mandarini... :-) a domani!

    RispondiElimina
  6. Mila quanto è vero...la nostra cucina ci fa sentire a casa....più di ogni altra cosa. I mobili anche se non nuovi, o le mensole aggiunte nel tempo per accogliere sempre nuovi oggetti, i quadretti appesi ai muri...insomma tutto è come il prolungamento di noi stesse.... come ti capisco. :-) grazie di tutto Mila e buon we anche a te!!!

    RispondiElimina

  7. Mi vergogno quasi a dirlo, che non ho mai assaggiato i kumquat! specialmente visto che vivo qua e che questi ed altri cibi dal mondo sono facilmente reperibili in ogni supermercato! Da queste tue foto sembra davvero delizioso e mi fanno venir voglia di assaggiarlo. Interessantissimo l'appaiamento al peperoncino!!

    RispondiElimina
  8. E' proprio vero: gli ambienti raccontano molto della persona che ci vive:
    Anche se ti conosco poco, non ho difficoltà ad immaginare la tua luminosa cucina, aperta alle amiche e pronta ad accogliere regali inaspettati che saprai trasformare magicamente :D

    RispondiElimina
  9. Scommetto che la tua casa trasuda anima da tutti muri...! Questo blog è uno spettacolo!

    RispondiElimina
  10. I Kumquat! Quanti ricordi di bambina. Mio padre li comprava sempre e ogni volta che li mangiavo strizzavo gli occhi per via del gusto amarognolo.
    Però che buoni...
    Ricetta davvero notevole.
    Complimenti.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  11. Che blog interessante! Molto belle le fotografie e la ricetta dev'essere una vera delizia!

    Ti seguo... :)

    RispondiElimina
  12. Che abbinamento interessante, non ci avrei mai pensato! Idea molto originale! Deve essere una delizia, mi piacerebbe tanto assaggiarlo!

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da pochissimo ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
  13. Adoro i chutney,non avrei mai pensatoad un abbinamento fortunelle/rosmarino.Lo sto gia' sognando con del maiale caldo di forno,o,meglio ancora,nel panino del giorno dopo....
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Non so dirti come sono approdata al tuo blog, forse cercando un'idea per una crostata con la frutta secca... ma ne sono rimasta incantata! Penso di aver perso parecchio finora. Ma farò sempre in tempo a continuare a gironzolare. Farti solo i miei complimenti è poco. Le tue fotografie sono splendide e le ricette altrettanto! Unico neo... il codice per lasciare i commenti. Ne azzecco uno su quattro!!

    RispondiElimina
  15. Giulia dovresti provarli e magari pensare anche ad un modo diverso di utilizzarli in cucina :-)

    RispondiElimina
  16. Concordo sulla tua riflessione sulle case e sulla cucina in particolare! Complimenti per la ricetta, un ottima idea per un aperitivo super originale!

    RispondiElimina
  17. Milena la mia cucina è davvero aperta a chiunque passi di qui e voglia condividere qualche momento con me....anche adesso sono in cucina.... :-*

    Alessandra....magari...lo spero tanto !! eheh la cucina sicuramente si il resto è un pò un casotto.. :-D
    grazie sei un tesoroooo

    Babe hai reso perfettamente l'idea del loro gusto..si strizzano gli occhi...ma sono tanto buoni!! :-*

    Tiziana grazie infinite!! ti seguo anch'io!! :-*

    Michela verrò a trovarti allora e in bocca al lupo! vedrai sarà una esperienza intrigante avere un proprio spazio dove esprimere qualcosa che ci appartiene nel più profondo. :-*

    Edith... con del maiale al forno..che bontà!

    Elly benvenuta!! ho tolto la moderazione dei commenti così spero non ci saranno problemi. Grazie per averlo segnalato. E grazie soprattutto per avermi ...'trovata'!! :-*

    Supercaliveggie grazie a te!! a presto :-*

    RispondiElimina
  18. Che colori intensi, meravigliosi e caldi... Non li ho mai provati ne visti qui ma mi hai incuriosita....
    Come sempre il tuo raccontare mi scalda il cuore e starei qui tutto il giorno a guardare le tue immagini... Un bacione

    RispondiElimina
  19. Ciao Ely sei tornata dalle vacanze? :-) grazie cara... davvero grazie... :-*

    RispondiElimina