giovedì 21 aprile 2011

Coniglio alle olive e finocchietto selvatico

 

Finalmente oggi respiro.

Ho iniziato a raccogliere i pezzetti di me  e piano piano li sto rimettendo insieme. E’ un lavoro certosino ma ce la farò. Ne ho un pò qua e un pò là. Li inseguo e li rincorro perchè a volte mi scappano dalle mani.

Ma oggi, raccogliendoli, mi sono accorta che questi pezzetti sono tutti colorati. Il grigio non è proprio contemplato nella mia strana vita. Sorriso

Allora ho capito che seppur ‘frammentata’, io, mi voglio bene.

Ho capito che la mia strada è una e quella devo seguire, senza indugio.

Seguirò il mio istinto.

Non sbaglierò.

E poi non sono sola.

 

Ingredienti:

500 gr. coniglio a pezzi

1 limone biologico

qualche rametto di finocchietto selvatico

100 gr di olive kalamata

sale

olio extravergine d’oliva

Procedimento:

In una ciotola mettete a marinare per un’oretta il coniglio con il succo di limone e le scorze tagliate in quattro, un rametto di finocchietto selvatico e un cucchiaino di sale.

Mettete nella casseruola i pezzi di coniglio con un paio di cucchiai di olio e fateli cuocere rigirandoli per bene per qualche minuto. Poi aggiungete tutta la marinatura e le olive.

Cuocete per una trentina di minuti a fuoco molto dolce rigirando il coniglio di tanto in tanto e chiudendo con il coperchio.

Quando la marinatura si è ridotta ed è diventata cremosa, spegnete il fuoco e tolte le scorze di limone servite cospargendolo con altri rametti di finocchietto selvatico e una grattugiata di buccia di limone.

Vi porterò con me, non potrei farne a meno.

Alla prossima

la vostra Pippi

(in via di ri-composizione)

Occhiolino

14 commenti:

  1. belle parole... e anche la ricetta niente male.. questa la copio :D

    RispondiElimina
  2. E il fatto che non sei sola e già una gran cosa...no per dire che verrei io a aiutarti a consumare quel coniglio che mi sembra buonissimo...scherzo!!! Buona Pasqua di serenità e pace nel tuo cuore...bacio, ciao.

    RispondiElimina
  3. Squitamente le tue parole conducono a un finale gustoso, leggero e aromatico. Inutile dire che ogni volta resto incantata... auguroni di una serena e piacevole Pasqua :)

    RispondiElimina
  4. adoro il coniglio perchè fa parte della mia tradizione culinaria!questa ricetta è perfetta.tanti auguri!

    RispondiElimina
  5. E noi veniamo volentieri con te cara laura....non ti perdiamo d'occhio neanche un minuto....
    Buona Pasqua cara, ci sentiamo (e vediamo hihihihi) presto
    ciaoooooooo
    V

    RispondiElimina
  6. Mmmmm...sembra buonissimo!!!
    Questa la provo assolutamente!

    RispondiElimina
  7. ricetta appettitosissima!!

    RispondiElimina
  8. Forza Pippi!!!!! Pensa a te come ad un puzzle...una volta ricomposta chissà che meraviglia sarai...e poi, anche se mancano dei pezzi (e spesso capita così perchè si perdono per strada o perchè chi incontri nel cammino della tua vita, te ne porta via un pezzetto) sarai anche più orginale e bella...da scoprire! Ricordati che non si è mai soli! Un abbraccio e brava come sempre...il coniglio l'adoroooooo!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Noi non possiamo stare di te!! Io senza il tuo bel sorriso e la tua bella voce e le tue strepitose ricette (il coniglio così light è adatto anche per la mia dieta, grazie ;-)) Forza Pippi, vedrai che andrà sempre meglio e, se hai bisogno, dai un cenno....io ci sarò, anche solo per uno scambio di pensieri.
    Ti abbraccio forte e buona pasqua

    RispondiElimina
  10. a me vai bene: intera, spezzettata, frazionata, divisa, in percentuale ect... insomma mi vai bene sempre!! perchè tu sei LA PIPPI!!!! TI RENDI CONTO? LA PIPPI!!!! e senza non si può proprio stare!!!!
    un bacio, felice Pasqua!! giulia

    RispondiElimina
  11. Pasqua è rinascita e resurrezione, rinnovamento, come la primavera.Buon lavoro e tanti cari auguri!Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  12. è vero non sei sola e anche qui siamo in tante tante a volerti bene...!!!

    a volte quando ti leggo mi sembra di essere davanti allo specchio..invece se ci altri ci apprezzano e ci vogliono bene perchè sottovalutarci e vedere le nostre ombre...piccolissime peraltro ahah!

    dici bene: seguiamo il nostro istinto, guardiamo avanti e accettiamoci così come siamo ( lo leggo ogni volta su questo blog...meraviglioso!)
    con affetto ti auguro una pasqua "illuminata" baci

    RispondiElimina
  13. il tuo istinto ti guiderà, di sicuro. ti auguro di torvare tutta te stessa, ancora più forte!

    RispondiElimina
  14. ti auguro di fare tutto quello che ti piace! e tanta fortuna! che non guasta :)
    Buona Pasqua!
    ps ottimo il coniglio con il finocchietto selvatico :P

    RispondiElimina