mercoledì 1 settembre 2010

Terry, l’Acquacotta, Poppi e la Pippi!

Quasi ogni anno, tra la fine di agosto e i primi di settembre, trascorro un rilassante week end in questo luogo incantevole. Poppi è uno dei più caratteristici borghi medievali del Casentino (Toscana), si trova proprio sopra un' altura da cui si staglia il romantico castello dei conti Guidi. Quest’anno siamo capitati proprio in coincidenza del Festival del Vino e abbiamo potuto visitare le cantine del paese e degustare vini speciali.

Proprio sotto le mura di Poppi, subito dopo la curva a gomito e oltrepassato il circoletto di tennis, c’è una casa in pietra. E’ immersa nel verde, il cancelletto di ferro è sempre aperto, segno che qui sei comunque il benvenuto. Scendi pochi scalini e ti ritrovi in un angolino colorato e piacevole,

dove i geranei, le petunie e le erbe aromatiche fanno da cornice ma con discrezione.

La porta è socchiusa, c’è un buon profumo entrando, la luce filtra e i colori subito si accendono. E’ una casa piena di oggetti, i più disparati, ma niente è lì per caso, ognuno di loro si porta dietro i ricordi di una vita, e allora, lo sguardo si sofferma sulla piccola cassapanca, sull’ abat jour rossa sopra il cassettone antico dell’ingresso,

sulle tendine e le trine romantiche, sulla vecchia cucina economica. Adoro questa casa perchè ha una voce calda e carezzevole che racconta di una famiglia felice!

Ma il calore di una casa non dipende solo dagli oggetti che la ‘riempiono’ o la abbelliscono, sono le persone che la vivono e l’hanno vissuta che la rendono speciale e indimenticabile, sono le vite che qui si sono incrociate, amate e cresciute che la impregnano di colore e luce. In questa casa c’è lo charme e l’eleganza di Rosy, e c’è la scanzonatura, la simpatia della mia amica Terry, ottima cuoca, cantante per passione, perfetta padrona di casa, allegra, sorridente, divertente, che sta al gioco proprio come piace a me, perchè nella vita l’importante è non prendersi troppo sul serio altrimenti …sai che noiaaaaaaaaa!!!

Terry si è prestata come modella ma anche come esecutrice di alcune ricette tra cui la famosissima Acquacotta del Casentino e per una volta la Pippi ha fatto solo da ‘fotografa’.

Ingredienti:

4 cipolle di tropea

300 gr. di pancetta tesa dolce tagliata a fettine sottili e poi a striscioline

1 litro circa di passata di pomodoro

due cucchiai di concentrato di pomodoro

700/800 gr di pane raffermo o in mancanza di pane abbrustolito sotto il grill.

1 litro di brodo vegetale

aglio, peperoncino e olio q.b.

…. che modella la cuochetta Terry! :-)

Procedimento:

1) in una casseruola con abbondante olio far insaporire l’aglio e il peperoncino.

2) aggiungere la cipolla affettata e far soffriggere leggermente poi aggiungere anche la pancetta a striscioline e cuocere molto bene la cipolla deve diventare trasparente.

3) a questo punto aggiungete il pomodoro e due cucchiai di concentrato, aggiustate di sale e cuocete per circa 15 minuti in modo da farlo ritirare leggermente.

4) spegnete il fuoco e cominciate ad aggiungere il pane raffermo tagliato a fette, deve risultare molto ascutto quasi come un pastone.

5) versate il brodo vegetale mescolando senza però sfare troppo il pane che deve rimanere anche a pezzettoni.

6 ) servire calda con filino di buon olio extravergine e una spolverata di parmigiano.

Questa invece è una frittata semplicissima ma molto profumata grazie alla presenza delle erbette aromatiche:

Ingredienti:

5 zucchini grandi

10 uova intere

erbette miste ( fiori di origano, malva, nepitella )

sale e olio q.b.

Procedimento:

1) in una padella antiaderente si mettono a saltare le zucchine tagliate a cubetti o a rondelle, salandole solo praticamente a fine cottura altrimenti rilasciano troppa acqua.

2) in una ciotola si sbattono leggermente con una forchetta le uova con un pochino di sale e poi si aggiungono le erbette tritate.

3) si versa il tutto nella padella con gli zucchini e si porta a cottura.

Questo invece è un favoloso arrosto di lonza preparato da Maria, la cugina di Terry.

Ecco come fare dalle vive parole di Maria che mi ha gentilmente inviato la ricetta via mail e l'ha scritta talmente bene e con dettagli importanti che io faccio solo copia/incolla:

L'arrosto
è un pezzo di arista disossato e non è arrosto ma cotto nel tegame (tipo roast beef). Per prima cosa va "pillottato", cioè con il coletllo a punta si fanno un po' di buchi in cui si inseriscono pezzetti di aglio e foglie di salvia e rosmarino. Va poi legato stretto con spago da cucina, salato e pepato bene all'esterno.
Si rosola a fuoco vivo con un po' di olio in un tegame di acciaio piuttosto stretto, in cui il pezzo entri a misura.
Dopo averlo rosolato da tutti lati, si abbassa il fuoco e si incoperchia. Si porta a cottura con un po' di aceto (non molto, circa un ditoin un bicchiere - dipende da quanto è forte) e se necessario acqua. La carne non deve rinsecchirsi ma nemmeno venire bollita. Un paio di minuti prima di spengere il fuoco, va aggiunto circa mezzo bicchiere di latte, rialzando contemporaneamente la fiamma.
E' importante che la carne non venga cotta troppo: un pezzo di circa 7/8 etti, per mezz'ora/40 min in tutto.Bucandolo con la forchetta deve fare un po' di liquido, altrimenti diventa stopposo. Anche se l'interno è appena roseo, va bene lo stesso. E' meglio cuocerlo per tempo, in modo da poterlo affettare sottile.
I fagioli
io uso i "piattelli" che sono molto simili ai cannellini, ma hanno meno buccia. Di solito non li metto in acqua prima, ma vedi tu.Vanno messi al fuoco in acqua fredda (secondo me è meglio non mettercene troppa - io tengo un tegame di acqua bollente per poterla aggiungere via via), insieme a un paio di spicchi di aglio, mezza cipolla, una carota, una costa di sedano, un ciuffo di salvia e un rametto di santoreggia (importante per il profumo, per renderli più digeribili e per evitare le note conseguenze intestinali). Vanno cotti a fuoco molto basso (usa lo spandifiamma) e sono cotti quando li assaggi e sono cotti. Il sale va messo dopo averli spenti muovendo la pentola per farlo sciogliere, ma senza mescolarli perché sennò si rompono.

Passiamo ai dolci……. da sballo credetemi! Per primo il dolce di Simonetta…… la foto parla da sola:

Ingredienti per uno stampo di 22/24 cm:

200 gr. cioccolato fondente al 70%

200 gr. di burro

4 uova

2 dl. di zucchero

25 dl. di farina

1 cucchiaio da té di lievito per dolci

pizzico di sale

Procedimento:

1) in una ciotola fondere il cioccolato a bagnomaria con il burro ( lo potete sciogliere anche dentro il microonde)

2) in un’altra ciotola sbattete le uova con lo zucchero e una volta che il cioccolato si è leggermente raffreddato versatelo dentro al composto di uova mescolando rapidamente.

3) aggiungete la farina e il lievito setacciati e mescolare bene.

4 ) versare in uno stampo imburrato e infornare a 225° per 12/15 minuti

Servitelo conuna spolverata di zucchero a velo.

E adesso il sofficissimo dolce di Pierina :

Ingredienti:

4 uova

1 vasetto di yogurt

3 vasetti di zucchero

4 vasetti di farina 00

1/2 vasetto di olio di semi

1 bustina di lievito

pizzico di sale

500 ml di panna da montare

Procedimento:

1) in una ciotola sbattete le 4 uova intere con i 3 vasetti di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

2) aggiungete il vasetto di yogurt, i 4 vasetti di farina, il 1/2 vasetto di olio di semi, un pizzico di sale e la bustina di lievito, mescolare bene.

3) versare in uno stampo rettangolare rivestito con carta da forno di cm 33x 26 circa (le misure sono più o meno queste).

4) infornare a 180° per 30 minuti.

5) una volta raffreddato pareggiate i bordi, tagliatelo a metà e farcitelo con 2/3 della panna montata (senza zucchero) molto ben ferma, e utilizzate la parte rimanente per rifinire e ricoprire i bordi del dolce.

Una spolverata di zucchero a velo e il gioco è fatto!

E poi… un pò qui e un pò là…….c’è anche la Pippi !

Ho trascorso un bellissimo week end tra cari amici, vecchi e nuovi; ho camminato, fotografato, degustato vini, cantato, mangiato, chiacchierato piacevolmente con la mia amica Rosy e anche fatto shopping sfrenato……. :-)

Cosa voglio di più????????

:-)

Alla prossima

la vostra rilassatissima

Pippi

;-)

25 commenti:

  1. Bellissimo quest post e mette tanta allegria: le cuoche, le ricette e la casa! Bacione e buona settimana, Ancutza

    RispondiElimina
  2. Pippi, questo post è stupendo!!1Ma quanto sei brava a fare le foto??!!
    Mi pare un posto incantevole, proprio come piace a me!
    Un affettuoso saluto,
    Aniko

    RispondiElimina
  3. cara la mia pippi, ci voglio venire anch'io lassà con te e le tue splendide amiche, per cucinare, parlare e stare tutte insieme.
    Che bello dev'essere stato!!!
    Che belle le tue foto.
    Accidenti, vedremo se saremo all'altezza delle tue aspettative qui....
    Ma si!!!!
    Anna

    RispondiElimina
  4. Si Anna saremo all'altezza delle sue aspettative qui, non ho dubbi. Cara Pippi concordo con Anna per le foto. Tuo marito(credo sia lui che scatta) è un bravo fotografo. Belli gli scatti soprattutto quello del "rubinetto". Interessante la signora cantante, chissà se un giorno verremo tutti a Poppi....A presto

    RispondiElimina
  5. Ma che bel week end di fine estate hai passato! proprio come piacerebbe a me, e pure le foto vintage, davvero un posto incantevole, beata te! Bscioni

    RispondiElimina
  6. Tesoro, ma tu non sai che bello leggere che stai così bene, sei pure sempre più figa :)
    Bellissimo post con un sacco di ricette stuzzicanti da provare..ma dovrò prendere ferie per starti dietro!

    RispondiElimina
  7. ...si vede che hai passato un magnifico weekend, si vede che sei felice...
    E quante cose buone hai mangiato!
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. mamma che foto spettacolari!!!e quante cose buone che avete preparato :)

    RispondiElimina
  9. Praticamente un angolo di Paradiso !
    Sto già organizzando dei pullman se i colori, i profumi e l'accoglienza sono come li descrivi tu :-D Chi viene ??? hehehehehe

    P.s.: bello l'header :-D

    RispondiElimina
  10. pippi non si può volere di più no!
    hai fatto tutto!
    beata te!
    nelle foto si vede proprio che stavi una favola!
    un bacio

    RispondiElimina
  11. Pippi!!!! La prossima volta vengo anche io .... si può???? Tutto bellissimo: i posti, le prelibatezze culinarie, le persone .... e che foto!!!! Sei veramente brava! Ciauuu!!!!

    RispondiElimina
  12. Con queste foto mi hai rallegrato la giornata!!!!!!!!!!!! Sono felicissima per te!!!!!!
    UN abbraccio

    RispondiElimina
  13. E già ti vedo proprio rilassata :-) e che bella che sei poi! Dico io alla frittata con la NEPITELLA come resistere?
    A presto

    RispondiElimina
  14. ciao, è la prima volta che ti commento, ma non potevo esimermi, dopo tutte queste bellissime foto.
    poppi sembra proprio un posto stupendo, è il paese famoso per la produzione gli organi? (l'ho letto sulla settimana enigmistica...)
    io sono stata a capalbio che penso sia un po' più a sud, ma anche lì l'acquacotta andava per la maggiore!

    RispondiElimina
  15. Pippi!!!!!!!!!!!!! ma sei in splendida forma....ambrata e sinuosa... ci racconti di un week end davvero splendente....tutto splende qui...le bontà narrate i sorrisi raccolit e gli angoli rubati...un bacione

    RispondiElimina
  16. cara pippi che bella riunione di amiche.come hai ragione quando dici che non sono solo i posti o gli oggetti a fare particolare un luogo ma sopratttutto le persone solari con la loro genialità, simpatia e amore.Che foto belissime e che ricette degne da un grande ristorante!

    RispondiElimina
  17. Ciao Pippi, peccato non essserci conosciute di persona visto che domenica ero anche io a Poppi, un menu veramente bello quello che ti hanno preparato...mi raccomando quando torni fermati anche ad Arezzo!!! Ciao Simona

    RispondiElimina
  18. e ma che meraviglia....mi sono letta tutto d'un fiato nonostante l'ora un pò bislacca per me (domani sarò uno straccio e le mie due belvotte mi massacreranno), ma che importa, almeno vado a letto con il sorriso e la pancia che gorgoglia.

    Bacioni e grazie della visita, mi ha fatto veramente piacere.

    RispondiElimina
  19. Wowww ma che fantastico posto.. mi incute tranquillità e relax!! Bravissima la tua amica.. che pietanze succulente!! E tu pippina mia.. spero lunedì di trovare modo di darti anche solo 1 abbraccio!!!!! smack e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  20. complimenti per le piante, e per le ricette!

    RispondiElimina
  21. pippiiii, che meraviglia di week end!!! belle le foto, io direi che se fai un corso di fotografia mi precipitoooooo!!! un abbraccio e grazie per il bel racconto, infondi gioia e serenità!!

    RispondiElimina
  22. Ancutza grazieee!!! è stato davvero un we rigenerante per me :-)

    Aniko: ma grazieeee sono felice che vi piacciano le foto perchè ho cercato davvero di trasmettere l'incanto che c'era... :-)

    Anna ti saresti divertita ne sono certa! ma non ho dubbi che trascorreremo una settimana divertentissima io e te! :-)
    le chiacchiere non ci mancano....il mangiare nemmeno...le risate neanche a parlarne...sicché ... eheheheh

    Anonimo Domenico, fatti da te i complimenti per le foto hanno una valenza particolare... grazie, grazie anche a nome di mio marito !
    Ricordati che mi aspetto una sorta di lezione concentrata di fotografia quando sarò lì da Anna :-) prepartiiiiiiiiiii!! ehehe
    a prestissimo!

    Chamki ma sai che non ci avevo pensato alle foto vintage?? ;-) heheh grazie !!!!

    Elga grazie per tutti sti complimenti quando ti vedo di porterò un bel regaloooooooooo ;-) ehehehehe ma quando ci vediamoooo???? pensa pensa che organizziamo per ottobre...ok???? un baciooooo

    Simo si sto bene in questo periodo e sono felice che si veda anche dalle foto che scatto :-)
    un bacione!

    Mirtilla... che 'hanno' preparato perchè io non ci ho messo 'mano' eheheheh ma solo la mandibola eccome se ce l'ho messa!! ehehehe

    Jajo credo che se organizziamo un pullman toccherà trovare anche qualche altra casa in giro per Poppi!!!! :-) grazie eh?! piace anche a me la foto dell'header...quasi quasi non la tolgo più ehheheheeh

    Luby.....forse un lucano...dopo cena...tanto per digerire tutto quel che ho mangiato ma per il resto era tutto perfetto!!! hahaha

    mikki grazieeee ma si dai lo diciamo a Terry se ci ospita tutti!! eheheh

    Marifra: ... ti sono stata utile in qualche modo ??...questa cosa fa felice soprattutto me, davvero, ti ringraziooooo ! un bacioneeeee

    lise charmel grazie per avermi lasciato questo commento !! :-) l'acquacotta la proverò presto anch'io perchè come tutte le ricette semplici della tradizione sono buone da morire!!
    :-)

    Loooo ! dolce Lo!! grazie cara è stato davvero un we sereno!! :-)

    letiziando :-) ti ho fatto fare tardi...mannaggia ! ehehheeh grazie cara per essere passata da me ! :-)

    Claudietta spero anch'io di vederti !!!!! un bacioneeee

    Chech grazieee! :-)

    Katia eheheh io che faccio un corso di fotografia??? ma daiiii ho talment tanto da imparare io!!! comunque grazie per la stima !! ehheehe un bacio

    RispondiElimina
  23. Che buona l'acquacotta! Anche le mie vacanze le ho trascorse in toscana e non mi son fatto mancare questa specialità, anche se credo fosse realizzata in maniera meno raffinata di quella descritta da te.
    Comunque, mi hai fatto tornare in mente quei profumi che già sanno di malinconia...

    RispondiElimina
  24. Lucy ma grazieeee!!!:-)))

    <le pellegrine Artusi :-) Simona forse per la metà di ottobre sarò ad arezzo magari ti faccio sapere e ci veiadmo ok??? ehhehe

    da Sergio: a chi lo diciiiiiiii io vorrei già ripartire!! :-)

    RispondiElimina
  25. Ciao Pippi, le tue foto sono sempre splendide ed i posti incantevoli. La cosa che più mi è piaciuta è Terry, oltre che il piacevole colore dei suoi capelli, ha occhi sorridenti.
    un abbraccio e tanti Sorrisi...

    RispondiElimina